Coppa America

Coppa America: italiani e americani sono pronti alla sfida. La fase del girone all’italiana si apre venerdì ad Auckland, l’inizio di un processo di sei settimane che porterà alla squadra che affronterà il detentore del titolo: Emirates Team New Zealand.

Coppa America: American Magic, Luna Rossa Prada Pirelli d’Italia e INEOS Team UK sono le uniche?

Tutti speriamo che non si trasformi nella solita Coppa America dominata da New Zeland. Nelle edizioni precedenti i gironi di qualificazione, avevano fatto ben sperare nella soluzione finale. Ciò una sfida finale all’altezza delle aspettative, ovviamente prima che New Zeland facesse vedere tutto il suo potenziale. Inizialmente era una vera cerimonia di super imbarcazioni, finché non si è trasformata nella festa dello sbadiglio. Italiani e americani sonompronti a darsi battaglia, e come sempre, sembrano avere i numeri per abbondare i Kiwi.

American Magic e Luna Rossa

La competizione di Auckland ha in se due squadre, American Magic e Luna Rossa, che sembrano certe di rendere onore alla Coppa. Ci saranno speranze che gli inglesi possano aggiungere un po ‘di pepe a questo turno della competizione? È anche vero, che se gli inglesi vogliono che diventi una cosa a tre, Sir Ben Ainslie dovrà mettere mano al portafoglio per i miglioramenti dell’ultima ora. Ad oggi rimane una cosa tra italiani e americani. La Prada Cup non fa sconti o sei forte già dall’inizio o tanti saluti.

Coppa America gli inglesi sono in ritardo

Erano terribilmente fuori ritmo, nelle gare di prova di dicembre. Non avevano forza e velocità con venti leggeri. La loro solida velocità nella fascia di vento medio-alta è stata annullata dalla caratteristica frustrante di quel ritmo che scendeva considerevolmente durante le virate. Ainslie ha trascorso le ultime tre settimane cercando disperatamente di modificare il pacchetto foil che è stato un vero e proprio fallimento. Viva la Coppa America.


Prada Cup: svelati gli abbinamenti 


Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20