Termina in parità il primo round della semifinale d’andata di Coppa Italia tra Milan e Juventus. Vantaggio rossonero di Rebic al quarto d’ora della ripresa che certifica la superiorità dei suoi. Poi, il rosso ad Hernandez cambia la partita. Quasi allo scadere, Ronaldo firma il pari su calcio di rigore. Si deciderà tutto nella gara di ritorno in programma il 5 marzo a Torino.

Rossoneri in campo con la stessa formazione del derby con l’eccezione di Calabria al posto dello squalificato Conti. Novità in casa bianconera con Cuadrado scelto a completare il tridente offensivo al fianco di Ronaldo e Dybala. In difesa c’è De Light, mentre Ramsey arretra sulla linea dei centrocampisti.

Partenza a razzo del Milan che si fa vedere con un colpo di testa di Ibrahimovic e con una sassata da fuori di Kessie. La Juve cerca di guadagnare campo grazie al palleggio ragionato, ma sono sempre i rossoneri a rendersi pericolosi con una girata di Calabria che costringe Buffon alla deviazione in corner. Prima della fine del tempo, due gialli pesanti per Ibrahimovic ed Hernandez che, diffidati salteranno la gara di ritorno.

Come nel primo tempo, anche nella ripresa è il Milan a farsi preferire. Dopo tre minuti, Rebic, servito in diagonale, calcia su Buffon in uscita che si salva con i piedi. I bianconeri rispondono con un tiro sbilenco di Cuadrado. Al 57′, Kessie ferma cin le cattive Dybala e viene ammonito. Al 59′, De Sciglio mette al centro per Matuidi anticipato da Donnarumma che respinge sui piedi di Dybala, il cui destro a giro è facile preda del portiere rossonero. Su capovolgimento di fronte, Ibrahimovic colpisce l’esterno della rete. Non sbaglia , invece, Rebic che ,su cross di Castillejo, anticipa De Sciglio e batte Buffon. Sarri decide di inserire Bentancur per Ramsey e poco dopo Higuain per De Sciglio. Al 71′, Hernandez, già ammonito, commette un brutto fallo su Dybala e viene espulso. Sarri ne approfitta per inserire Rabiot per Matuidi, mentre Pioli si copre togliendo Rebic per Laxalt. Al 79′, è la volta di Saerlemakers a prendere il posto di Castillejo. Ci prova sempre Dybala all’84’, ma strozza la sua conclusione. Ultimo cambio nel Milan a cinque minuti dal termine con Paqueta che rileva Calhanoglu. Un minuto dopo, Calabria colpisce con la mano un tentativo di rovesciata di Ronaldo. Dal dischetto, il portoghese non sbaglia.

Il Tabellino:

MILAN(4-4-1-1): Donnarumma, Calabria, Romagnoli, Kjaer, Hernandez, Castillejo(80’st Saerlemakers), Kessie, Bennacer, Rebic( 74’st Laxalt) ,Cahnlaglu(85’st Paqueta), Ibrahimovic. All. Stefano Pioli

JUVENTUS (4-3-3): Buffon, De Sciglio(69’st Higuain), Bonucci, De Light, Alex Sandro, Ramsey(63’st Bentancur), Pjanic, Matuidi( Rabiot), Cuadrado, Dybala , Ronaldo. All. Maurizio Sarri

Arbitro: Paolo Valeri.

Marcatore: 63’st Rebic (M)

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20