Coppa Libertadores

Boca-Santos, per le semifinali di andata della Copa Libertadores, finisce in parità 0-0. Il Boca ha ricevuto il Santos dal Brasile a La Bombonera in una partita discreta. Il risultato lascia la partita di ritorno, mercoledì prossimo allo stadio Vila Belmiro, apertissima a qualsiasi verdetto.

Coppa Libertadores: il gioco del Boca è veramente in crescita?

Se analizziamo con attenzione la prestazione del Boca, non vediamo certo una squadra veramente in grado di alzare la coppa. Il gioco è ancora molto disordinato e inconcludente, anche se un pochino migliorato rispetta al mese scorso. Ha giocato senza personalità e senza intelligente tattica, ancora da organizzare mentalmente. Non si può dire certo meglio del Santo, anzi visto che sono brasiliani, almeno avremmo potuto vedere un po’ di Ginga, ma purtroppo neanche quella. Anche il Santos è una squadra priva di personalità e un gioco veramente organizzato: possono essere paragonate a due squadre della nostra serie B di metà classifica.

Ma allora chi vince la Coppa?

Probabilmente la squadra più forte è il Palmeiras che ha distrutto 0-3 il River Plate. È una squadra molto ben organizzata, veloce e con un’ottima visione di gioco. Sicuramente è quella più quotata ad alzare la coppa Libertadores. Colpo importante del Palmeiras che nell’andata della semifinale di Coppa Libertadores ha strapazzato in trasferta il River Plate vincendo 3-0 al Monumental. Protagonista di serata anche l’ex Milan Luiz Adriano, autore del momentaneo 2-0 con una cavalcata nella metà campo argentina. Con questo successo il Palmeiras di Abel Ferreira ha un piede e mezzo nella finale che sarà disputata contro la vincente del doppio confronto tra Boca Juniors e Santos. Chi alzerà il trofeo conquisterà un posto al Mondiale per Club di febbraio che sarà trasmesso in esclusiva sulle reti Mediaset. Mercoledì 13 ritorno a parti inverse: Palmeiras- River Plate e Santos-Boca.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20