MotoGp Qatar
Coronavirus: annullata la prima gara della Motogp 2020 in Qatar

L’emergenza Coronavirus non lascia scampo alla MotoGP: annullato il Gran Premio del Qatar. Restano invariate le gare in programma di Moto3 e Moto2 che, salvo cambiamenti di programma, scenderanno regolarmente in pista domenica 8 marzo. A rischio anche il round Thailandese

Annullata la MotoGP: corrono Moto2 e Moto3

MotoGP Qatar – L’emergenza Coronavirus colpisce il motomondiale nella sua gara inaugurale: annullato il premio del Qatar, a rischio anche la tappa in Thailandia. Altra storia per quanto riguarda le classi minori: Moto3 e Moto2 dovrebbero scendere regolarmente in pista il prossimo weekend.

La notizia è arrivata nel tardo pomeriggio di domenica 1 marzo. Ad annunciarlo è stata Dorna, la società che gestisce il motomondiale, attraverso un comunicato stampa dove viene ufficializzata la decisione di annullare la prima gara della Classe Regina sul circuito di Losail.

Una decisione obbligata dalle nuove restrizione imposte dallo Stato del Qatar in merito all’emergenza Coronavirus, che si sta rapidamente diffondendo in tutto il Mondo. Secondo quanto appreso, infatti, la questione risulterebbe collegata alla volontà di bloccare l’ingresso nel paese a tutte le persone provenienti dalle zone in cui l’epidemia è particolarmente diffusa, dopo la scoperta del primo contagio in Qatar di un uomo di 36 anni proveniente dall’Iran, una delle zone maggiormente colpite dall’epidemia, tra le quali risulta anche l’Italia.

Emergenza coronavirus: la MotoGP non correrà a Losail

La prima gara della stagione è stata cancellata a seguito delle difficoltà legate ai controlli sanitari per tutte le persone provenienti da zone compromesse dall’epidemia di Coronavirus. Tra queste risulta l’Italia, che ha un ruolo chiave all’interno del Motomondiale, considerando che una parte consistente delle persone che lavorano nel paddock arriva proprio dal “Bel Paese” e che molti dei principali team che prendono parte al campionato risiedono in Nord Italia, focolaio del Covid-19.

Le restrizioni imposte dalle autorità qatariote, infatti, prevedono un periodo di quarantena di 14 giorni peri soggetti provenienti dalle zone a rischio o, in alternativa, il rientro immediato al paese di partenza. Tale restrizione non permetterebbe in nessun caso l’ingresso in Qatar di piloti e tecnici provenienti dalle zone a rischio per prendere parte alla prima gara del 2020.

Da qui la decisione di annullare la corsa della classe regina. Tuttavia non è previsto l’annullamento delle gare per le classi minori: Moto3 e Moto2, già a Losail per i test invernali, scenderanno in pista domenica 8 marzo.

Resta in dubbio il GP della Thailandia che, secondo quanto emerge da alcune indiscrezioni, potrebbe essere spostato in ottobre. La prima gara della MotoGP potrebbe, infatti, essere quella sul Circuit of the Americas, ad Austin.

LEGGI Buon compleanno Valentino Rossi! Il dottore festeggia i suoi 41 anni da campione

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20