Nella XIX giornata di Serie B il Cosenza ospita il Pordenone allo stadio San Vito, i padroni di casa sono reduci dal pareggio in casa del Monza ma vogliono ottenere una vittoria che manca dal 15 dicembre mentre i friulani vogliono proseguire la striscia positiva di 3 vittorie consecutive per rimanere in zona playoff.

Emergenza a centrocampo per Occhiuzzi che ha dovuto ridisegnare la formazione a causa delle assenze per squalifica di Petrucci, Sciaudone e Kone mentre anche Tesser deve fare i conti con le assenze pesanti di Bassoli, Pasa, Gavazzi e Ciurria.

Cronaca di Cosenza – Pordenone, I tempo

Il primo squillo è del Pordenone che al 7′ riesce a portarsi in vantaggio con Butic che devia in porta un cross di Falasco ma l’attaccante neroverde parte da posizione di fuorigioco quindi l’arbitro Meraviglia annulla tutto.

La squadra di Tesser continua a spingere e al 21′ guadagna un calcio di rigore per il contatto tra Vera e Diaw in area di rigore, dal dischetto si presenta lo stesso Diaw che però centra il palo. Il risultato rimane fermo sullo 0-0.

Decisione discutibile dell’arbitro Meraviglia che ha fatto infuriare la panchina dei padroni di casa e che ha provocato l’espulsione del team manager Marulla.

Prima dell’intervallo il Cosenza rimane in 10 uomini a causa dell’espulsione di Corsi per una brutta entrata a gamba tesa su Sciaudone. I padroni di casa dovranno giocare tutto il secondo tempo in inferiorità numerica.

II tempo

Nella ripresa il Pordenone continua a spingere sfruttando la superiorità numerica ma la prima occasione capita sulla testa di Bittante ma Perisan non si fa sorprendere; successivamente ci prova anche Baez ma il suo tiro è troppo centrale e viene controllato senza difficoltà.

La squadra di Occhiuzzi prova ad attaccare nonostante l’inferiorità numerica e si rende pericolosa soprattutto in contropiede, nel finale però sono gli ospiti a sfiorare il gol vittoria per ben due volte ma Falcone si supera annullando due colpi di testa di Musiolik e Camporese.

Nel recupero si ristabilisce la parità numerica a causa dell’espulsione di Berra per un’entrata a gamba tesa su Baez.

Dopo 4′ di recupero termina così 0-0 la sfida tra Cosenza e Pordenone, un pareggio che accontenta entrambe le squadre ma che sta stretto alla squadra di Tesser padrona del gioco e in superiorità numerica per tutto il secondo tempo. Secondo pareggio consecutivo invece per i calabresi che non sono ancora riusciti a vincere in casa.

TABELLINO

COSENZA – PORDENONE 0-0

COSENZA (3-4-1-2): Falcone 7; Ingrosso 6.5, Idda 6, Legittimo; Bittante 6.5 (dal 66′ Bahlouli 6), Corsi 4, Ba 6, Vera 5; Tremolada 6 (dal 81′ Schiavi sv); Baez 6.5, Carretta 6.5 (dal 88′ Gliozzi sv)

Allenatore: Occhiuzzi 6.5

PORDENONE (4-3-1-2): Perisan 7; Berra 5, Camporese 6, Barison 6, Falasco 6; Magnino 5.5 (dal 54′ Mallamo 6), Misuraca 5.5 (dal 54′ Calò 6), Scavone 6 (dal 66′ Rossetti 6); Zammarini 6 (dal 80′ Musolik 6.5); Diaw 4.5, Butic 6

Allenatore: Tesser 6

Arbitro: Meraviglia 5

Ammoniti: Diaw, Barison, Berra, Calò, Camporese

Espulsi: Corsi, Berra

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20