fbpx
Dicembre1 , 2021

Craig Breen firma con M Sport per due anni

Related

NFL, Week 13 – La preview di Cowboys – Saints

La tredicesima settimana di Regular season 2021 si apre...

Everton vs Liverpool: pronostico e possibili formazioni

Due rivali del Merseyside in forme molto diverse rinnovano...

-Torino: Belotti ko, idea Pellegri?

Il grave infortunio di cui è stato vittima Andrea...

Wolverhampton Wanderers vs Burnley: pronostico e formazioni

Il Wolverhampton Wanderers ospiterà domani mercoledì 1 dicembre il...

Share

Il mondiale WRC sta per concludersi, ed è tempo di mercato piloti. La mossa da copertina la fa la M Sport, la quale ha annunciato l’ingaggio di Craig Breen. L’irlandese guiderà una delle due Ford Puma Rally1 per le prossime due stagioni, 2022 e 2023. A leggere le note al 31enne ci sarà Paul Nagle, ex “naviga” di Kris Meeke e già partner di Breen in questa stagione. La coppia corre attualmente part time con la Hyundai.

Craig Breen: perché ha scelto M Sport?

Le ragioni della scelta di Craig sono essenzialmente due. La prima riguarda la possibilità di correre l’intero mondiale, anziché una mezza stagione come sta facendo adesso. Rimanere in Hyundai significava continuare una vita da “precario”, correndo un rally si ed un rally no. Con il passaggio al team di Malcolm Wilson, invece, Breen si assicura la possibilità di correre l’intero campionato, e di conseguenza, avere le chance di giocarsi il titolo. Ed è qui che sta la seconda ragione, quella del pacchetto tecnico. Con il debutto delle Rally1 ibride, la Ford s’impegnerà maggiormente nel WRC, cosa che dovrebbe garantire maggiore competitività (ed un budget più consistente). Breen ha talento ed esperienza, quindi nulla gli vieta di poter pensare in grande. Anche se dovrà confrontarsi con un compagno di squadra scomodo come Adrien Formaux, il miglior rookie del 2021 e confermatissimo per il 2022.

Il mercato si muove

Il passaggio – clamoroso – di Craig Breen alla M Sport scombussola un po’ il mercato piloti. Hyundai deve rivedere l’equipaggio della terza vettura, che sarà ancora in “multiproprietà”. Thierry Neuville ed Ott Tanak sono confermati già da tempo, con contratti pluriennali. Daniel Sordo, ormai quarantenne, non sta vivendo il momento più felice della sua carriera, come dimostrano i tre cambi di navigatore fatti in pochi mesi. Il cantabrico guiderà ancora part time per il team di Andrea Adamo, scambiandosi il volante con il giovane Oliver Solberg. In casa Toyota, l’unica novità riguarda il parziale ritiro di Sebastien Ogier. Il provenzale si alternerà sulla Yaris con Esapekka Lappi, che in Finlandia ha convinto il team guidato da Jari-Matti Latvala. Elfyn Evans rimarrà, così come Kalle Rovanpera ed il giapponese Takamoto Katsuta.


Gli scenari del mercato piloti del WRC


Immagine in evidenza di Red Bull Content Pool, per gentile concessione

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20
spot_img
Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20