Il momento alquanto negativo della Ferrari, culminato ieri el Gp di Stiria con il ritiro di entrambi i piloti(Leclerc e Vettel) a causa di un contatto tra di loro, è stato analizzato da un grande ex del Cavallino, Jean Alesi: “Non è stata una bella immagine- ha dichiarato ai microfoni di Radio Anch’io- ma quando si parte così indietro in griglia c’è sempre la possibilità di toccarsi”

https://sport.periodicodaily.com/il-video-dello-scontro-tra-le-ferrari-al-gp-di-stiria/

Poi l’ex pilota analizza più nello specifico le problematiche della Rossa: “Più che le pressioni sui piloti il fatto è che la macchina è nata male e la mancanza di prestazioni pesa di più perché le soluzioni portate dai tecnici non funzionano e i piloti non sono colpevoli. Questo campionato, poi, non consentirà molto ad una vettura nata male , ma la Ferrari ha la possibilità e le risorse per riprendersi”.

Briatore: “Avrei multato Vettel e Leclerc”

Anche l’ex team manager della Benetton-Renault, Flavio Briatore, non risparmia critiche ai due piloti: “L’ errore questa volta lo ha fatto sicuramente Leclerc che cercava di infilarsi in un buco dove non c’era spazio. Vettel sa che andrà via e non aiuterà Leclerc, ma Seb non pensava in alcun modo che qualcuno lo.attaccasse in quel modo lì. Dopo 300 metri due macchine che non ci sono più è un disastro, vanno rispettati ingegneri, meccanici e i colori del team, come la Ferrari. In quella posizione lì, non aveva senso prendere rischi, ci vuole un po’ di disciplina, la macchina non è dei piloti ma è del team. Questi ragazzi devono rispettare il lavoro della squadra: io gli avrei fatto una multa salata del 5-10% del salario, l’unico modo è toccarli sui soldi”.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20