Dichiarazioni post Gp Imola

Il Gp d’Imola, si è concluso con la vittoria di Lewis Hamilton. Per l’inglese sono 94 le vittorie in Formula Uno, quella di oggi una delle più prestigiose.

In seguito le dichiarazioni post Gp Imola con le parole del protagonisti del gran premio odierno.

Dichiarazioni post Gp Imola: Hamilton resterà in F1?

Ennesima vittoria in stagione per Hamilton che celebra il settimo mondiale costruttori per la Mercedes; tutti consecutivi.

La gara è stata spossante dopo una brutta partenza da parte mia. Questo è un momento che mi scalda in cuore perché vedo il mio team, tutti i ragazzi, che conosco benissimo, che lavorano a Brackley e a Brixton. Loro sono i veri eroi che non si celebrano mai abbastanza perché sono quelli che lavorano giorno dopo giorno e non hanno mai mollato. Continuano a spingere e a innovare. Chi ci guarda pensa che siamo abituati però è davvero fantastico vedere lo spirito di questo team. Sono davvero grato di poterne fare parte e di battere un record come questo che nessun’altro team ha mai stabilito”. 

E ancora: “Abbiamo dei grandi leader e vorrei ringraziare la Mercedes e tutti i partner perché senza di loro non avremmo mai raggiunto questi obbiettivi. Una volta che hai delle grandi prestazioni è difficile dimostrarle weekend dopo weekend e questo vale per tutti. Ma tutti sono talmente precisi in ogni aspetto che fanno ogni cosa alla perfezione. Sette titoli sono una cosa che non avrei mai immaginato“.

Sulla sua permanenza in Formula Uno: “Non so se resto in Mercedes. Devo capire se voglio tirarmi indietro e dedicarmi alla mia famiglia. Ne sto parlando con Toto e anche lui la pensa come me. Siamo qui da molto tempo e non so se qualcuno sarebbe in grado di sostituirlo“.

Leclerc fiducioso per il futuro

Ha fatto il massimo Charles Leclerc che ha concluso la sua gara in quinta posizione. Queste le parole del monegasco: “Non so perché abbiamo fatto una sosta così anticipata. Dobbiamo rivedere la situazione, visto che io dentro la macchina non ho potuto comprendere. Avevo l’impressione di averne ancora nelle gomme, però alla fine abbiamo deciso di fare il pit stop, anche se non so esattamente il perché“.

Sulla fatica nel difendere la posizione: “Alla fine è stato complicato difendermi con gomme le gomme fredde da chi aveva fatto la sosta, anche se Daniel ce l’ha fatta. Alla fine però sono abbastanza soddisfatto della performance, soprattutto di quella ad inizio gara. Avevamo tanti interrogativi sul passo con le soft perché al Nurburgring non era andata bene. Oggi invece è andata abbastanza bene”.

Sugli sviluppi futuri per la vettura: “Abbiamo trovato le risposte che cercavamo e questo è importante per il futuro. Per quanto riguarda la gara, non siamo stati perfetti, ma analizzeremo per essere migliori nella prossima. Siamo andati leggermente meglio in gara che in qualifica, ma comunque siamo lì. Ieri eravamo tutti molto vicini, oggi abbiamo gestito bene le gomme“.

Bottas nel post gara

Seconda posizione per Bottas che ancora una volta, non riesce a confermarsi in gara. Complice anche i problemi accusati durante il gran premio.

La vettura del finlandese, a causa di un detrito, ha subito un grave danno al fondo che ha complicato la gestione gomme: “La partenza è stata la sola cosa positiva di giornata, perché in curva 7 mi sono ritrovato un detrito che mi ha danneggiato il fondo. L’ho visto, ma è finito al centro della macchina, nonostante abbia cercato di evitarlo con le gomme“.

Conclude dicendo: “Per me, è stato impossibile evitare il sorpasso di Max, dati gli ingenti danni al fondo. Ho provato ad andare oltre il limite, ma ho bloccato due volte, cose che succedono quando si spinge così tanto“.

Ricciardo: secondo podio in stagione

Secondo podio in stagione per Ricciardo con la sua Renault. L’australiano ha terminato la sua gara in terza posizione, sottraendo il podio a Kvyat e Leclerc.

Non so cosa sia accaduto a Max ma questo ci ha messo in lotta per il podio. Kvyat è uscito fuori da nulla negli ultimi giri, non so come sia potuto accadere“.

Considerazioni sulla gara: “E’ stata una gara bizzarra, passato al p4 dopo la partenza e lì ho pensato fosse il meglio possibile visti gli avversari davanti.Cyril si è congratulato con me ma ha chiarito subito che un secondo tatuaggio non se lo farà. Chiederò ad un altro del team“.

Leggi anche: GP Imola gara: Hamilton, nuovo capolavoro

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20