Luka Doncic contro i Warriors
Dallas Mavericks forward Luka Doncic, right, dribbles as Golden State Warriors guard Quinn Cook (4) defends in the first half of an NBA basketball game Saturday, March 23, 2019, in Oakland, Calif. (AP Photo/John Hefti) ORG XMIT: OAS102

Nella notte si sono disputate cinque partite di Nba. Una sola vittoria casalinga dei Los Angeles Clippers su Indiana(129-96), e quattro esterne: di New Orleans, Utah, New York e Chicago, quest’ultimo vittorioso nonostante un grande Luka Doncic.

Lo sloveno ha realizzato 36 punti, 16 rimbalzi e 15 assist, la 29/a tripla doppia della sua splendida carriera. Ma non ha potuto evitare la sconfitta di Dallas contro Chicago (117-101). Ciò non toglie che Doncic ha superato Michael Jordan con questi numeri.

Vanno ko anche i Celtics, ancora priva di Jayson Tatun in quarantena a causa del Coronavirus.

Vince largamente New York (105-75), che cosi interrompe una serie di cinque sconfitte consecutive.

A Boston non basta il rientro di Kemba Walker, finalmente guarito dal dolore al ginocchio sinistro che lo aveva tenuto fuori dalla fine di settembre.

Gli Utah Jazz si sono presi la rivincita su Denver Nuggets che li avevano eliminati nel primo turno dei playoff, vincendo 109-105. Jordan Clarkson, partito dalla panchina, è stato determinante con 23 punti, prima che Rudy Gobrt(15 punti) chiudesse l’incontro con una schiacciata negli ultimi secondi. Con il quinto successo consecutivo, Utah ha consolidato il terzo posto nella West Conference, subito dopo i Clippers che hanno sconfitto Indiana.

Nba: Portland sorprende i Lakers

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20