Bonansea

Una prestazione super, quella di Barbara Bonansea nella finale di Supercoppa femminile, che porta a Torino il trofeo per la seconda volta consecutiva. Juventus-Fiorentina, a Chiavari, finisce 2-0 con una doppietta dell’attaccante bianconera. La Fiorentina, priva in panchina di Coach Cincotta ancora alle prese con il Covid, non riesce quasi mai ad arginare l’evidente strapotere della squadra di Rita Guarino. Vittoria, quindi, strameritata.

Si è vista in campo una Juventus diversa da quella che, a fatica, ha superato la Roma in semifinale, una Juventus che si propone come regina incontrastata di questo campionato e si prepara ad un “triplete”: Supercoppa – Coppa Italia – Scudetto. E i numeri ci sono tutti. La crescita esponenziale di Arianna Caruso, lo spirito di sacrificio di Cristiana Girelli, la tecnica di Barbara Bonansea, la concentrazione di Lisa Boattin, la concretezza di Sara Gama, la sicurezza di Laura Giuliani, una ritrovata Cecilia Salvai e si potrebbe andare avanti con un aggettivo positivo per ciascuna delle ragazze che oggi, in campo, hanno voluto fortemente vincere la Supercoppa.

Sarà Juventus-Fiorentina la finale di Supercoppa femminile

E la Fiorentina?

La Fiorentina ha affrontato la sua terza finale consecutiva con il sogno di vincerne due. E la vittoria sul Milan in semifinale, anche con una squadra rimaneggiata, poteva alimentare speranze. Invece le cose non hanno funzionato a dovere, le armi viola sono state efficacemente annientate dalle avversarie, bloccando Daniela Sabatino in avanti e facendo diga a centrocampo. Pur mettendocela tutta, contro la Juventus di oggi forse c’era poco da fare. Katja Schroffenegger, salva la porta della Fiorentina almeno due volte prima di capitolare al 39′ trafitta dal diagonale dalla destra fatto partire dal vertice dell’area da Barbara Bonansea dopo aver dribblato Martina Zanoli.

Il secondo gol

Ancora Martina Zanoli co-protagonista del secondo gol bianconero. Respinge in area un lungo lancio di Arianna Caruso che Bonansea raccoglie al volo dal limite dell’area. Questa volta è il piede destro a mirare verso la porta mirando all’angolino basso sulla destra del portiere avversario. Da questo momento la Juventus controlla l’incontro in sicurezza e chiude, portando a casa la coppa per la seconda volta consecutiva su tre finali disputate.

Tabellino

Juventus Women: Giuliani, Hyyrynen (89′ Lundorf), Gama, Salvai, Boattin, Galli, Pedersen, Caruso (86′ Rosucci),Bonansea (71′ Cernoia), Girelli, Hurtig (86′ Staskova)

Fiorentina Women: Schroffenegger, Quinn, Tortelli, Zanoli, Thogersen, Neto, Middag (62′ Adami), Vigilucci (86′ Baldi), Kim (71′ Monnecchi), Bonetti (71′ Clelland), Sabatino

Reti: 38′, 55′ Bonansea

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20