DTM: i piloti di Lexus e Nissan per Hockenheim.

Lexus e Nissan hanno comunicato i rispettivi equipaggi ufficiali che scenderanno in pista in occasione della gara DTM Hockenheim che si terrà fra il 4 e il 6 ottobre. Gli organizzatori di ITR, in vista dell’ultimo appuntamento in calendario, hanno proposto alle due aziende giapponesi di partecipare insieme alla competizione. I due marchi hanno accettato l’invito, e proprio in questi giorni hanno comunicato i nomi dei piloti che avranno il compito di guidare le vetture nipponiche.

Nick Cassidy e Ryo Hirakawa saranno al volante della Lexus LC500 della scuderia TOM’S, mentre a bordo dell’auto della Nissan Nismo, la GT-R GT500 ci saranno Ronnie Quintarelli e Tsugio Matsuda. Entrambe le case automobilistiche hanno anticipato che i driver parteciperanno ad una corsa a testa, evitando così di incappare in pericolose rivalità. E così il DTM Hockenheim si arricchisce di altri nomi importanti dopo l’annuncio dell’ex pilota di Formula 1, Jenson Button, il quale ha comunicato che farà parte della sfida tedesca e che gareggerà da solo con la Honda NSX.

DTM: a Hockenheim si corre dal 4 al 6 ottobre.

Il Gran Premio di ottobre sarà una sorta di anticipazione di quanto accadrà al Fuji durante il fine settimana del 22-24 novembre, quando ci sarà un evento che coinvolgerà le macchine del DTM e del Super GT. Le vetture di entrambe le discipline motoristiche, dunque, si fronteggeranno in alcune sfide dimostrative che avranno il compito di mostrare al pubblico cosa potrebbe accadere quando in futuro le due categorie dovrebbero essere unite.

DTM: nel 2020 Monza subentrerà a Misano

In attesa del DTM Hockenheim stanno arrivando già notizie importanti sulla prossima stagione. Infatti ITR ha ufficialmente deciso di interrompere la collaborazione con il tracciato di Misano, il Simoncelli World Circuit, per puntare su Monza. Dunque, nonostante il profondo impegno degli organizzatori che hanno invitato anche campioni del calibro di Alex Zanardi e Andrea Dovizioso a scendere in pista, si è preferito puntare su Monza a partire dal 2020.

Questo cambiamento è stato introdotto perché l’affluenza di pubblico all’impianto romagnolo durante le corse di DTM non è stata soddisfacente per i responsabili. Tuttavia, per garantirsi comunque una competizione in Italia, è stata valutata e successivamente confermata l’opzione Monza. Gerhard Berger, manager della disciplina automobilistica tedesca, nel commentare la notizia ha ricordato che si tratta di una bella novità perché per tutti gli appassionati di motori il circuito brianzolo rappresenta senza ombra di dubbio una leggenda. Inoltre ha aggiunto che, tenendo conto delle caratteristiche della pista, garantirà numerosi sorpassi e tanto spettacolo.

Gerhard Berger sogna Montecarlo per il DTM

Sulla vicenda è intervenuto anche Pietro Benvenuti, General Manager dell’Autodromo Nazionale. Questi non ha nascosto un certo orgoglio nel poter ospitare una tappa del campionato 2020 di DTM, rivelando che queste corse, se supportate da un’organizzazione adeguata ed efficace, potranno contribuire a migliorare ulteriormente le potenzialità di tutto l’impianto. L’obiettivo è quello di dar vita ad un grande evento che non catturi solo le attenzioni degli amanti del motorsport, ma che possa attirare una grande quantità di spettatori, offrendo loro uno spettacolo divertente ed emozionante.

DTM sarà a Monza dal 2020.

Per il momento non si sa in quale periodo si terrà la gara di DTM a Monza, poiché in questa fase è stato deciso che il campionato si baserà su circa 9-10 sfide, ma per le date ufficiali bisognerà attendere almeno un mesetto.

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.