Il Chelsea sta inziando a carburare in vista della stagione 2021-2022. Thomas Tuchel vorrebbe ripetere la straordinaria stagione con i Blues, con cui ha conquistato contro il City la tanto agognata Champions League sotto il cielo di Porto. In vista dell’esordio del 14 agosto contro il Crystal Palace a Stamford Bridge, iniziano ad essere messi in pratica i nuovi sistemi di gioco che Tuchel ha in mente. Il principale problema del tedesco riguarda l’abbondanza di giocatori offensivi. Per questo motivo si sta pensando ad uno stile simile a quello che Tuchel mise in pratica a Parigi.

Chelsea: come si sta preparando alla stagione 2021-2022?

L’abbondanza non riguarda solo i nomi titolari, ma anche i giovani che probabilmente verranno integrati in rosa. Un pò come accadde a Billy Gilmour e Mason Mount qualche stagione fa. Il Chelsea non pensa solo ai calciatori già pronti e scattanti, ma anche alle nuove leve che potrebbero esplodere definitivamente. Si pensa ad esempio a giovani promettenti del calibro di Conor Gallagher, Armando Broja e Malang Sarr che hanno tutti giocato contro il modesto Peterborough (la gara è finita 6-1 a favore dei londinesi). Lì si sono viste le intenzioni di Tuchel: un calcio offensivo, centrocampisti di corsa recupera-palloni e attaccanti rapidi a trovare spazi.

Tuchel punta al 4-2-4

Il sistema di gioco 4-2-4 sarebbe un sistema ideale. Tuchel lo ha già sperimentato ai tempi del PSG, dove aveva in mano numerosi uomini offensivi. Da Edinson Cavani a Kylian Mpappè, passando poi per Mauro Icardi e Pablo Sarabia. Al Chelsea invece uno schema del genere sarebbe eccezionale, soprattutto perchè in Premiee League raramente si pensa ad una tattica del genere, fatta di solo attacco.


Il Chelsea va di corsa: pronta mega offerta per acquistare Haaland già quest’estate

Chelsea e Tottenham puntano Jules Koundè del Siviglia

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20