Oggi 30 Aprile compie 35 anni Elena Fanchini, l’ex sciatrice alpina Italiana.

È sorella di Nadia e Sabrina, a loro volta sciatrici alpine di alto livello.

Nella sua carriera ha dovuto combattere con diversi infortuni e anche con una grave malattia che la costretta a rinunciare alle Olimpiadi nel 2018.

La sua forza e la sua tenacia l’hanno fatta apprezzare da tutti quelle persone che amano lo sport.

La Carriera di Elena Fanchini

Originaria di Montecampione di Artogne e attiva in gare FIS dal marzo del 2001, ha fatto parte della nazionale italiana dal 2003.

In Coppa Europa ha esordito il 23 gennaio 2003 all’Abetone in slalom gigante, senza completare la gara.

E ha conquistato il primo podio il 19 dicembre dello stesso anno a Ponte di Legno/Passo del Tonale in discesa libera (3).

Nel 2004 ha subito un intervento chirurgico per una lesione al ginocchio.

Nel 2005 ha esordito in Coppa del Mondo, il 6 gennaio a Santa Caterina Valfurva in discesa libera (17) e ai Campionati mondiali.

Nella rassegna iridata di Bormio/Santa Caterina Valfurva ha vinto la medaglia d’argento nella discesa libera, è stata 20 nella combinata e non ha concluso lo slalom gigante.

Il 23 febbraio seguente ha vinto la medaglia d’argento nella discesa libera anche ai Mondiali juniores di Bardonecchia, dietro alla sorella Nadia.

Il giorno dopo ha vinto la medaglia di bronzo nel supergigante, sempre in coppia con la sorella (argento).

Le stagioni 2006-2010 di Elena Fanchini

Il 2 dicembre 2005 ha vinto la sua prima gara di Coppa del Mondo aggiudicandosi la discesa libera di Lake Louise, suo primo podio nel circuito.

Ai XX Giochi olimpici invernali di Torino 2006, suo esordio olimpico, si è piazzata 29 nella discesa libera e non ha concluso il supergigante.

Mentre ai Mondiali di Åre 2007 ha ottenuto il 27 posto nella discesa libera e il 31 nel supergigante.

Durante un allenamento in Austria nell’ottobre 2008 si è procurata la rottura dei legamenti del ginocchio sinistro, infortunio che l’ha costretta a saltare l’intera stagione 2008-2009.

Tornata alle gare in quella seguente, ha partecipato anche ai XXI Giochi olimpici invernali di Vancouver 2010, dove si è classificata 14 nella discesa libera e non ha concluso il supergigante.

Le ultime stagioni di Elena Fanchini

Ai Mondiali di Garmisch-Partenkirchen 2011 ha gareggiato nella discesa libera e nel supergigante, piazzandosi rispettivamente 16 e 18.

Il 16 marzo 2012 ha conquistato la sua unica vittoria in Coppa Europa, nonché ultimo podio, a Pila in supergigante.

Nella stagione seguente ai Mondiali di Schladming 2013 è stata 9 nella discesa libera e 15 nella supercombinata.

L’anno dopo ha preso parte ai XXII Giochi olimpici invernali di Soči 2014, sua ultima presenza olimpica, classificandosi 12 nella discesa libera e non concludendo la supercombinata.

Il 16 gennaio 2015 ha conquistato la sua seconda e ultima vittoria in Coppa del Mondo, nonché ultimo podio, a Cortina d’Ampezzo in discesa libera.

Ai successivi Mondiali di Vail/Beaver Creek 2015 si è classificata 26 nella discesa libera e 16 nella combinata e a quelli di Sankt Moritz 2017, sua ultima presenza iridata, è stata 14 nella discesa libera.

2018: la lotta di Elena Fanchini contro il tumore

Il 12 gennaio 2018 ha annunciato di dover rinunciare a partecipare ai XXIII Giochi olimpici invernali di Pyeongchang 2018 per curarsi da un tumore.

Anche questa battaglia Elena riesce a vincerla, non perderà mai le speranze di tornare a gareggiare.

Nella stagione 2018-2019 aveva deciso di ritornare alle competizioni in Coppa del Mondo.

Ma durante gli allenamenti per il supergigante di Killington è caduta sulla pista Superstar, e ha riportato la frattura di un dito della mano e un trauma distorsivo-contusivo al ginocchio sinistro, con frattura del perone prossimale.

L’infortunio le ha impedito di disputare l’intera stagione.

Ha annunciato il ritiro il 22 aprile 2020, assieme alla sorella Nadia.

La sua ultima gara in carriera è rimasta così il supergigante di Coppa del Mondo disputato a Val-d’Isère il 17 dicembre 2017, chiuso dalla Fanchini al 39 posto.

Le parole di Nadia, la sorella di Elena dopo L’addio allo sport

Nadia ha dichiarato: “Vivo questa nuova fase della mia vita in modo particolare per quanto sta succedendo in Italia e nel mondo, riporta il sito della Fisi.

Ho cominciato a gareggiare con Elena e insieme finiamo.

Il momento del ritiro dalle competizioni è comunque difficile, da atlete sappiamo che prima o poi arriva, però quando hai vissuto così tanti anni l’attività che ami, ti rimane un po’ di tristezza nel cuore.

E’ stata una carriera ostacolata da troppi infortuni, che mi hanno impedito di raggiungere i traguardi che mi ero prefissata, dobbiamo accettare ciò che il destino ci ha dato.

Adesso stiamo entrambe bene e ci riteniamo fortunate”.

View this post on Instagram

Tanti dicono che quando arriva il momento di ritirarti lo senti dentro, per me non è così. È una decisione sofferta,non avrei mai voluto ritirarmi così, avrei voluto combattere sulle piste da sci. Il mio fisico e le ginocchia non mi permettono più di reggere i carichi di lavoro è comprerete ad alto livello. Con un peso sul cuore sono arrivata a questa decisione. Ho vissuto anni meravigliosi,lo sci mi ha dato tantissimo, da quell'incredibile giornata dei campionati mondiali di Bormio,quella splendida medaglia d argento, mi ha reso la persona più felice del mondo. È stato un percorso indescrivibile che rifarei altre mille volte con tutto quello che ha comportato;gioie,dolori,infortuni,vittorie. Mi mancherà tantissimo lo sci, mi mancherà non aprire più il cancelletto di partenza,la tensione,la velocità… mi mancherà tantissimo la squadra, allenatori,skiman, preparatori atletici,fisioterapisti … che ringrazio per quello che hanno fatto per me nel mio percorso. Infine quel gruppo meraviglioso di compagne, abbiamo condiviso un avventura stupenda. Ringrazio la @federazione_sport_invernali le Fiamme Gialle,il comitato Alpi centrali,lo sci club 90 e tutti i miei sponsor. A voi tifosi, al mio fanclub che avete gioito e sofferto con me.Grazie. Ai miei genitori,grazie ai loro sacrifici ci hanno permesso di vivere questo sogno. Alle mie sorelle Nadia e Sabrina per esserci sempre state,al mio ragazzo Denis. Ricorderò sempre la mia carriera con grande emozione e con grande orgoglio per quello che ho fatto. Grazie a tutti ❤️ @nadia_fanchini @sabrinafanchini88 @federazione_sport_invernali @vallecamonica @dynastarskis @levelgloves @briko.official @kappa_sport @cpaonlusofficial

A post shared by Fanchini Elena (@elenafanchini85) on

View this post on Instagram

È arrivata anche per me l'ora dei saluti definitivi un momento che ho sempre cercato di rimandare perchè non pensavo di sentirmi pronta, poi in realtà ho capito che forse pronta non lo sarei mai stata.. si perchè per me è stato difficile accettare e pensare che da quel cancelletto di partenza non partirò più.. Ma come in tutto, c'è un inizio e una fine ed ora è arrivato il momento di terminare questo bellissimo viaggio e inziare quello che gia vivo da qualche tempo..si perchè da 4 mesi è arrivato Alessandro e da li è iniziato un nuovo e meraviglioso capitolo della mia Vita, lui è in assoluto la mia vittoria più bella ❤! Del resto, annuciare il ritiro dalle gare mi lascia un velo di tristezza perchè l'amore che ho provato per questo sport è indescrivibile.. lo sci mi ha dato tanto!! mi ha fatto vivere le gioie e le emozioni più grandi..mi ha messo di fronte a tanti ostacoli e tanti dolori da superare , ma tutto questo ha contribuito a farmi crescere e rendermi un'atleta e donna migliore.. certo , lo ammetto, un pò di rammarico ogni tanto lo provo,perchè tante volte mi domando come sarebbe potuta andare con un pò di fortuna in più.. però cerco di dissuadermi subito da questi pensieri e faccio tesoro di tutto quello che ho ottenuto con grande orgoglio❤ lo sci manca e mancherà per sempre, ma ho la consapevolezza che il ricordo sarà per sempre impresso nel mio cuore perchè in fondo a me basta chiudere gli occhi per poter rivivere quell'emozione o quell'adrenalina che si prova al cancelletto di partenza, con il pensiero posso rivivere tutta quella magia, sentire il profumo della neve e sentire l'aria sul viso..posso trovarmi in qualsiasi posto e rivivere quelle stesse emozioni.❤ Tutto questo lo costudirò con cura nel mio cuore e sò che nessuno potrà mai privarmi di questo dolce ricordo.. Ringraziamenti💫 la mia famiglia con Devid❤ . Gli amici del fan club. Tutti i miei tifosi🎉🎊.Tutti Gli sponsor che mi hanno sostenuto. il gruppo sportivo "fiamme gialle" @federazione_sport_invernali Tutti gli allenatori fisioterapisti ski man. BEPPE VERCELLI @andreapanzeri70 @paolo_patroni Angelo Martinoli, GIACOMO STEFANI VALEUR,@vallecamonica, @briko.official @sagrini_srl @dynastar

A post shared by Nadia Fanchini (@nadia_fanchini) on

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20