Storica impresa dell’ Everton di Carlo Ancelotti che si toglie la soddisfazione di vincere il derby contro il Liverpool ad Anfield Road, dopo 22 anni dall’ ultima volta(27 settembre 1999). Con questo successo i Toffies, che devono ancora recuperare una partita, agganciano proprio i Reds al sesto posto a soli quattro punti dalla zona Champions League.

Liverpool-Everton 0-2: cosa è accaduto?

Dopo le due sconfitte interne consecutive contro Fulham e Manchester City, la squadra di Ancelotti ha rialzato la testa proprio contro i cugini nel match più sentito della stagione. A firmare la vittoria sono stati Richarlison e Sigurdsoon: al 3′, il brasiliano approfitta di una indecisione di Kabak per battere Allison. I Reds reagiscono con Henderson e Alexander-Arnold, ma poco dopo è ancora Alison ad evitare il raddoppio su Coleman. Nella ripresa, il Liverpool cerca disperatamente il pari ma Pickford salva su Salah. All’ 83′, gli ospiti chiudono il match grazie ad un calcio di rigore di Sigurdsoon causato da un fallo di Alexander-Arnold che stende Calvert-Lewin. Per i Toffies è il derby numero 238 della storia dei due club.

La soddisfazione di Carlo Ancelotti

Al termine della partita il tecnico dell’ Everton, Carlo Ancelotti, ha espresso tutta la sua felicità per un risultato inatteso alla vigilia del match”Sono molto felice per la squadra e per tutti i tifosi, i giocatori hanno meritato i tre punti per gli sforzi che hanno messo in campo. Sono molto felice, ci siamo disposti con l’obiettivo di contenere Robertson e il tridente d’attacco del Liverpool: Coleman ha fatto un gran lavoro, mi sono piaciuti anche James Rodriguez e Richarlison. Stiamo lavorando duramente e i risultati ci danno ragione, al momento non possiamo pensare alle Top-4 anche se siamo in lotta per l’Europa: speriamo di continuare di questo passo”.

Everton, Ancelotti: “Voglio la Champions”

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20