Il 3 e il 4 aprile nella città di Al-‘Ula, in Arabia Saudita si terrà una nuova competizione automobilistica: l’Extreme E. I protagonisti di questa gara oltre ad essere i SUV elettrici, saranno 10 team formati di due piloti: un uomo e una donna. Le macchine ultra resistenti con batterie progettate proprio per far fronte alle alte temperature e a terreni impervi, daranno spettacolo. Uno dei principali obiettivi di Extreme E è quello di promuovere gare eco-sostenibili e l’uguaglianza di genere. Uno passo davvero fondamentale nel mondo del motorsport è stato infatti inserire le donne come piloti.


Lewis Hamilton e l’esperienza dell’Extreme E


Extreme E: le regole della gara, come funziona?

All’interno del mondo Extreme E ci sono alcune regole precise da seguire. Innanzitutto ogni gara verrà nominata X Prix e si svolgerà su una pista che misura 16 chilometri, da percorrere in due giri. Le squadre si sfidano tra di loro nei due giorni in cui si “spalma” la competizione. Il primo giro sarà a bordo del SUV ODYSSEY 21 e sarà possibile effettuare un cambio pilota, lo “Switch”, all’interno della gara. Inoltre i corridori avranno a disposizione un boost “Hyperdrive” che si potrà azionare tramite il volante. Se accorreranno in aiuto di quest’ultimo, la velocità della vettura aumenterà per un periodo di tempo prestabilito.

Il primo giorno di corsa si svolgono le qualifiche dalle quali emergeranno i quattro classificati che accederanno alle semifinali. Gli altri piloti in gara prenderanno parte alla seconda semifinale, chiamata “Crazy Race” che decreterà solamente due squadre che andranno alla finale. Gli altri tre team in corsa dovranno passare dalla semifinale. Ovviamente il vincitore dello step finale sarà campione di X Prix. I punti del campionato verranno assegnati secondo una precisa griglia che vedrà il primo classificato guadagnarne 25 e l’ultimo 1 soltanto. Sarà possibile seguire le gara di Extreme E su Eurosport 2 e sull’app Eurosport.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20