F1 - Anteprima GP Singapore

La F1 torna in Asia per la quindicesima tappa della stagione sul circuito di Marina Bay a Singapore. E’ stato il primo Gran Premio disputatosi in notturna nel 2008. Arriviamo all’appuntamento Asiatico dopo le due vittorie consecutive di Charles Leclerc a Spa e Monza, in un tripudio rosso. La SF90 ha messo in mostre le proprie migliori doti in circuiti a bassissimo carico aerodinamico, ma a Singapore la storia potrebbe essere diversa, con Mercedes e Red Bull che dovrebbero ritornare davanti su un circuito ad alto carico aerodinamico.

Molte gare su questo circuito hanno regalato spettacolo e polemiche: la prima nel 2008 viene ricordata per l’incidente ai box Ferrari con Felipe Massa, e il crash-gate che coinvolse la Renault, nelle vesti di Briatore e Nelson Piquet, che portò alla vittoria di Alonso. Nel 2010 ci fu la grande battaglia tra Alonso e Vettel, con l’ex ferrarista che uscì vincitore. Nel 2017 uno degli episodi più controversi di questo gp: Vettel e Verstappen partono in prima fila, sotto la pioggia, Raikkonen alle loro spalle parte meglio e si infila in un pertugio tra il muro e l’olandese, mentre lo stesso Vettel andava a chiudere il pilota RedBull. Il risultato fu tragico per la rossa: incidente, ritiro, ed Hamilton primo dopo il quinto posto delle qualifiche. Il Mondiale 2017 si decise in quella folle partenza.

Il circuito

Il circuito cittadino di Marina Bay, caratterizzato da una serie incessante di cambi di direzione, non concede tregua ai piloti. L’evoluzione di questa pista è molto forte nel corso del weekend, mano a mano che l’asfalto viene gommato grazie all’attività in circuito. Il tracciato presenta diverse curve a bassa velocità di percorrenza e chicane da affrontare interpretando al meglio i cordoli. Le temperature ambiente e asfalto evolvono in modo diverso rispetto al solito, visto che la gara si disputa in notturna. Non è sempre facile avere un’accurata lettura delle possibili condizioni di gara, dato che le sessioni iniziano nel tardo pomeriggio e continuano in serata. Qui è piuttosto difficile sorpassare, perciò le squadre cercheranno di sfruttare al meglio le strategie per guadagnare posizioni. Negli ultimi anni è sempre entrata la safety car, un fattore da considerare e che sicuramente influisce sulla complessità della gara

Il disegno del circuito è piuttosto tecnico ed è stato pensato per esaltare le caratteristiche di guida dei piloti. Essendo un circuito cittadino molto tortuoso i sorpassi sono piuttosto difficili e, rispetto alla gara d’esordio, è stato ritoccato in vari punti proprio per facilitare la manovra di attacco ai piloti.

Le gomme Pirelli scelte dai team

Per la gara in notturna, Pirelli ha scelto i tre compound più teneri della gamma pensata per la F1, C3, C4 e C5, contrassegnati dal colore bianco, dal giallo e dal rosso, rispettivamente.

Statistiche

Vittorie (pilota): Lewis Hamilton, Sebastian Vettel (4); Fernando Alonso (2), Nico Rosberg (1)

Vittorie (costruttori): Mercedes (4); Red Bull (3); Ferrari (2); Renault, McLaren (1)

Podi: Sebastian Vettel (7); Lewis Hamilton (6); Fernando Alonso (5)

Pole Position: Lewis Hamilton, Sebastian Vettel (4); Felipe Massa, Fernando Alonso, Nico Rosberg (1)

Orari TV

Venerdì 20 settembre:
Prove libere 1: 11.00-12:30 – diretta su Sky SportF1 HD
Prove libere 2: 15.00-16:30 – diretta su Sky SportF1 HD

Sabato 21 settembre:
Prove libere 3: 12:00-13:00 – diretta su Sky SportF1 HD
Qualifiche: 15:00-16:00 – diretta su Sky SportF1 HD
18:00 – Differita su TV8

Domenica 22 settembre::
Gran Premio: ore 14:10 – diretta su Sky SportF1 HD
ore 18:00 – Differita su TV8

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.