F1, GP Austria - Verstappen vince su Leclerc, ma è sotto investigazione!

GP Austria – Max Verstappen spezza l’egemonia Mercedes conquistando il GP d’Austria al termine di una gara pazzesca, folle ed emozionantissima. L’Olandese è stato autore di una super rimonta a causa di una partenza deficitaria, riuscendo a superare Charles Leclerc proprio nei giri finali. Il contatto però è sotto investigazione da parte dei commissari. I legali Ferrari sono furiosi in quanto ricordiamo tutti cosa successe in Canada con Vettel penalizzato di 5’ secondi per il (non) contatto con Hamilton. Alle 19 la decisione.

Applausi però per un favoloso week-end di Charles Leclerc, che dopo la pole di ieri è andato veramente ad un soffio dalla prima vittoria in carriera. Il monegasco ha però dovuto gestire per buona parte della gara i consumi di carburante e le gomme, in virtù di un pit stop forse troppo anticipato del muretto Ferrari.

Terza posizione per un solido Valtteri Bottas che si è tenuto lontano dai guai e ha recuperato punticini su Lewis Hamilton. Il finlandese si è lamentato del surriscaldamento del motore segno che il Phase 2 continua a mostrare dei problemi.

Quarto posto però uno sfortunato ma veloce Sebastian Vettel. Il Tedesco in Q3 ieri è rimasto fermo a causa di un problema alla PU, oggi ha perso una decina di secondi al pit stop a causa di un errore dei meccanici che non si sono fatti trovare pronti con le gomme. Probabile errore di comunicazione tra muretto e meccanici. Nonostante ciò, Sebastian ha mostrato un gran ritmo.

Quinto posto per un opaco Lewis Hamilton che nell’intero week-end non è riuscito a trovare un buon bilanciamento, saltando spesso sui cordoli. Proprio questo particolare è stato fatale oggi, difatti l’Inglese ha danneggiato l’ala dovendo rientrare ai box.

Sesto posto per un favoloso Norris, che si è ripetuto in gara, dopo le qualifiche di ieri.

Male Gasly in settima posizione, doppiato anche dal compagno. In casa RedBull si valutano addirittura sostituzione a campionato in corso.

Grandissima rimonta di Carlos Sainz in ottava posizione. Lo Spagnolo partiva in fondo alla griglia a causa della sostituzione del motore, ma con una grande strategia ed un grande passo è riuscito nell’impresa di arrivare a punti.

Solido e veloce Kimi Raikkonen in 9° posizione. Chiude la top ten il nostro Antonio Giovinazzi che conquista finalmente i primi punti della carriera.

Riassunto gara

Verstappen canna totalmente la partenza favorendo l’allungo non solo di Leclerc ma anche delle Mercedes. Sebastian Vettel con un guizzo poderoso riesce a sopravanzare l’Olandese, e successivamente anche Norris e Raikkonen mettendosi alla ricerca dei primi posti. Verstappen dopo il trauma iniziale comincia a spingere e di forza supera prima Norris e poi Raikkonen. Ma il gap è importante, ed entrano in gioco le strategie: Leclerc, Bottas e Vettel rientrato. Gli ultimi due addirittura insieme, ma Sebastian ai box purtroppo non trova le gomme! Infatti i meccanici non erano riusciti a portarle fuori in tempo. Errore madornale che peserà come un macigno sulla sua gara.

Hamilton e Verstappen rimangono fuori, il primo a rientrare e l’Inglese che devo però cambiare anche l’ala a causa dei continui sobbalzi sul cordolo in prima curva. Verstappen rientra e sopravanza l’Inglese mettendosi alla caccia di Vettel. I due lottano per diversi giri con la difesa eroica del Tedesco in crisi di gomme e consumi, ma alla fine l’Olandese riesce a conquistare la posizione. Il ritmo di Max è bestiale tanto che Bottas viene preso in pochi giri e superato con facilità.

A questo punto inizia la sfida tra i due predestinati, il futuro della Formula 1: Charles Leclerc contro Max Verstappen. I due lottano facendo segnare giri record, ma l’Olandese ha una gomma con meno giri. Al 67° giro primo attacco dopo curva 3 ma Leclerc è bravo a difendersi all’interno. Il giro dopo Verstappen va dentro in curva 2 dopo il lungo rettilineo, ma Charles si difende in maniera fenomenale all’esterno, ed in trazione riesce a rimettersi davanti. Al giro 69° però Verstappen riesce a prendersi l’interno, ma allarga troppo e i due si toccano. Dalle riprese sembra che l’Olandese non abbia lasciato spazio al Ferrarista arrivando anche al contatto. Finisce così con Verstappen che vince nel delirio orange. Nel finale inoltre Vettel supera Hamilton e arriva ad un soffio da Bottas sfiorando un podio clamoroso.

L’incidente è sotto investigazione da parte dei commissari. Alle 19.00 la decisione.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20