F1

Mancano solo 92 giorni al via della nuova stagione della F1. Si ripartirà con il classico gran premio di Australia che darà inizio al Mondiale 2021. La FIA, nella giornata di oggi, ha comunicato la tassa d’ingresso che le dieci scuderie dovranno pagare per partecipare al prossimo mondiale di Formula Uno.

F1: quanto dovranno pagare i team?

In occasione della stagione 2020, le scuderie hanno dovuto versare nelle casse della FIA, un totale di 556.508 dollari ciascuna. A questi vanno aggiunte altre somme addizionali, calcolate in base ai punti raccolti dalle scuderie nella stagione precedente.

Per il Mondiale 2021 la cifra è aumentata. I dieci team dovranno pagare come base un totale di 569.308 dollari. La tassa d’ingresso ha quindi subito un incremento pari al 2,3%. Incremento dovuto al tasso d’inflazione registrato nell’ultimo anno negli Stati Uniti D’America.

Ogni scuderia dovrà pagare questa tassa d’ingresso, oltre ad ulteriori aggiunte calcolate in base alla stagione appena terminata. Il Mondiale 2020 ha visto il trionfo della Mercedes nei costruttori e di Hamilton per il campionato piloti.

Proprio la Mercedes sarà la scuderia che pagherà la somma più onerosa per partecipare alla prossima stagione. Oltre alla tassa base, la scuderia anglo-tedesca dovrà pagare altri 6830 dollari per ogni punto collezionato nella stagione 2020. Per tutte le altre scuderie, invece, ci sarà una quota fissa di 5961 dollari per punto.

Le cifre della Ferrari

La scuderia di Maranello, ha concluso la sua stagione in sesta posizione nella classifica costruttori. I punti collezionati sono diminuiti rispetto alle passate stagioni. Dal punto di vista finanziario, la Ferrari risparmierà quasi 2 milioni di dollari.

La scuderia italiana aveva pagato circa 3,36 milioni di dollari per partecipare alla stagione 2020. Per il 2021 il team dovrà pagare “solo” 1,36 milioni di dollari. La Ferrari aveva concluso il mondiale 2019 in seconda posizione. La stagione appena conclusa è stata, per risultati, la peggiore dal 1980.

Williams: ecco quanto dovrà pagare la scuderia inglese

La Williams ha concluso la stagione in ultima posizione. Per la scuderia inglese, solo un punto raccolto nel mondiale 2020. La stagione appena conclusa ha segnato la fine di un’era per la gloriosa scuderia. Sir Frank Williams ha infatti venduto il team al fondo di investimento Dorilton Capital.

Per la stagione 2021, la scuderia dovrà pagare solo ed unicamente la tassa d’ingresso senza ulteriori aggiunte.

Leggi anche: F1: Sergio Perez ha firmato con la Red Bull

Sito ufficiale F1.com

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20