Come ogni anno il momento dell’asta rivela sempre tante sorprese e nomi sconosciuti ai più che vengono indicate come possibili sorprese low cost. Questi giocatori sono i più ricercati, oltre ai top player, dai fanta allenatori, perché rappresentano un colpo soffiato agli avversari, ignari della potenzialità del giocatore. La sorpresa della stagione fa sempre gola a tutti, perché la classica frase “l’ho scoperto io”, oppure “io ho creduto in lui” fanno parte del gioco; inoltre è sicuramente uno degli aspetti più belli di questo gioco. Di seguito andremo a vedere le possibili sorprese a basso costo in difesa.

LE SORPRESE A BASSO COSTO IN DIFESA:

Tra le possibili sorprese a basso costo in difesa ci sono tanti giovani, sconosciuti ai più che o si sono messi in mostra all’estero. Venendo acquistati dalle società italiane si sono messi in mostra nella scorsa stagione, o sono pronti a farlo in questa.

WALUKIEWICZ (Cagliari): L’ex tecnico Zenga gli ha dato fiducia nella parte finale della scorsa stagione, promuovendolo a titolare e facendogli giocare partite anche molto importanti. Anche Di Francesco sembra intenzionato a continuare su questa linea, con il difensore polacco che avrà sicuramente tante possibilità per mettersi in mostra.

IBANEZ (Roma) – Il centrale al momento sembra essere tra i titolari nella difesa a 3 di Fonseca, ma il possibile ritorno di Smalling e il probabile acquisto di Izzo in arrivo dal Torino, aumentano decisamente la concorrenza per il giovane centrale giallorosso, che dovrà sudarsi il posto. Buon colpo al Fantacalcio, ma senza spendere troppo.

AUGELLO (Sampdoria) – Nelle gare del post-lockdown ha scalzato Murru, dato come possibile partente in direzione Torino granata, dall’undici titolare sulla fascia sinistra, guadagnandosi la fiducia di Ranieri. Anche in questa stagione partirà da titolare, cercando di mantenere fede a tutte le buone parole spese parlando di lui.

AYHAN (Sassuolo)  A Reggio Emilia è considerato come l’erede di Demiral, passato lo scorso anno alla Juventus, suo connazionale: ha sinora dimostrato un buon rapporto con il goal che per un difensore centrale è un surplus da non sottovalutare. Inoltre sembra davvero poter essere il pilastro della difesa di De Zerbi e dunque il suo ruolo da possibile sorpresa aumenta ancora di più.

ERLIC (Spezia) – Dopo un inizio difficile si è conquistato un posto tra i titolari da cui non è più uscito. La prima storica promozione in A è stata poi la ciliegina sulla torta per il giovane croato che anche in questa stagione vuole farsi notare, magari per fare il salto di qualità. Lo Spezia è una neopromossa e dunque è sempre difficile puntare su un calciatore di una “piccola” al Fantacalcio, ma spendendo poco il centrale può portare bonus importanti.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20