Il team principal della Ferrari, Mattia Binotto, intervenuto ai microfoni di Sky Sport News, si è detto fiducioso sul fatto che il Mondiale di F1 possa riportare a luglio: ” Nessuno sa veramente quando si ripartirà. La F1 sta cercando di organizzare il miglior campionato possibile, magari a partire dall’inizio di luglio se possibile, ma al momento non abbiamo conferme. L’ importante è essere flessibile. Da parte nostra tutto ciò che è necessario, fine settimana brevi o doppi gp, lo faremo”.

Binotto ha anche spiegato che tutti i team sono uniti: “Lunedì abbiamo avuto un colloquio con Liberty Media e FIA. Sappiamo che dal primo regolamento sportivo per avere un campionato mondiale regolare sono necessarie almeno otto gare, ma si sta cercando di organizzarne di più. Sono abbastanza sicuro che Chase Carey e le squadre saranno in grado di mettere in piedi il miglior campionato possibile”.

Sulla questione di un budget cup differenziato per i team: “Siamo consapevoli delle difficoltà di alcune squadre, dobbiamo affrontare i costi per il futuro della F1. La riduzione dei costi è il primo obiettivo per la sopravvivenza di ogni singola squadra. Parliamo sempre di budget cup, ma non dobbiamo dimenticare che abbiamo strutture diverse. Ci sono team che sono costruttori, come la Ferrari e altri top team che progettano, sviluppano, omologano, e producono ogni singolo componente. Altri team sono clienti. Quindi penso che quando discutiamo di un limite al budget, forse la risposta non è un unico limite per tutte le squadre”

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20