Il Team Ferrari sta attraversando un vero incubo a causa delle gomme che si sfaldano con facilità. Un cruccio pesante che non fa esprimere la Rossa come vorrebbe ma che piano sta crescendo di prestazioni. Il pilota Charles Leclerc afferma che il team deve ancora scoprire la “risposta completa” per i suoi problemi di pneumatici di Formula 1 in questa stagione difficile ma che può ancora riservare buone sorprese.


Mick Schumacher alla guida della Jordan 191


Ferrari Leclerc: una buona gara a Silverstone

Il monegasco Leclerc ha condotto quasi tutta la gara di Silverstone a seguito di una collisione al primo giro tra i rivali del titolo Lewis Hamilton e Max Verstappen fino a quando non è stato superato da un Hamilton in rimonta a tre giri dalla fine. Leclerc ha dimostrato un ritmo competitivo nella prima parte ed è stato in grado di tenere a bada Hamilton ma dopo essere passato alla mescola dura la Mercedes ha mantenuto il vantaggio mentre Hamilton ha trovato una vittoria in rimonta.

Ferrari incubo gomme: che cosa ha detto Leclerc?

“Sul disco non è che qualcosa si sia sentito particolarmente debole” ha spiegato Leclerc. “Mi sono sentito abbastanza bene, ma ogni volta che ho iniziato a imbattermi nel traffico, sentivo che avevamo una gomma un po’ più fragile e sembravamo soffrire un po’ di più. Essendo vicino a quei ragazzi anche se era così lontano potevo sentire che la parte posteriore della macchina non era così stabile come volevo che fosse. Questo ci ha fatto perdere un po’ il ritmo che avevamo prima. Ma nel complesso, anche quando tutto andava bene, Lewis era molto più veloce di noi con quelle gomme dure”. La Ferrari ha studiato i suoi problemi di degrado delle gomme da quando ha subito la sua peggiore prestazione della stagione al Gran Premio di Francia, dove Carlos Sainz e Leclerc hanno concluso un triste 11 e 16.

Ferrari incubo gomme: quali sono le problematiche?

Leclerc sui problemi delle gomme ha detto: “C’è stata una grande indagine dopo la Francia per cercare di capire esattamente perché stavamo lottando così tanto con quelle gomme anteriori – non credo che avremo ancora questa risposta”, ha aggiunto Leclerc. Quindi sì, stiamo molto meglio qui, ma non credo che sia perché abbiamo trovato la risposta completa a ciò che è successo in Francia. Quindi, l’indagine è ancora in corso e stiamo ancora lavorando sodo. E anche se oggi abbiamo avuto una buona giornata, non dimentichiamo la brutta giornata in Francia e una volta compreso il motivo per cui siamo stati lenti in Francia, sono abbastanza sicuro che faremo un grande passo in quanto una squadra e ci aiuterà a riprodurre questo tipo di prestazioni come abbiamo fatto oggi”.

Che cosa ha detto Binotto?

Alla domanda su cosa avesse fatto la Ferrari per risolvere il problema delle gomme il team principal Mattia Binotto ha risposto: “Non entrerò nei dettagli, ma sicuramente abbiamo lavorato molto al simulatore con simulazioni, con i piloti con la squadra, cercando di ottenere un una migliore comprensione di cosa c’è che non va, come affrontarlo. E penso che questo sia ciò di cui sono felice e soddisfatto, vedere i progressi”.

Pagina Twitter F1: https://twitter.com/f1

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20