Finisce la corsa del Perugia, Verona in semifinale

Quarti di finale dei play off per la serie B. Nello scontro tra Verona e Perugia si decide chi ferma il sogno promozione e chi vola in semifinale. Finisce questa stagione con una sconfitta Mister Nesta e dà appuntamento al prossimo campionato. Il Verona affronterà invece il Pescara per continuare la corsa al sogno “serie A”.

Primo tempo

Si affrontano a viso aperto dal primo minuto e dopo 9 arriva il primo sussulto. Un retro passaggio non proprio preciso di Dawidowicz mette Sadiq nelle condizioni di creare una ghiotta occasione. Il Verona si salva in calcio d’angolo ma reagisce immediatamente e si porta in avanti occupando a lungo la metà campo avversaria. Il Perugia si chiude in attesa di sfruttare le ripartenze. Evento che si manifesta la 31′ con Kouan, gran tiro in porta che sfuma a lato di un soffio. I giocatori in campo non si risparmiano e in soli 36′ il direttore di gara si vede costretto ad estrarre ben 4 cartellini gialli.

Al 42′ Gabriel capitola sotto il colpo di Di Carmine. Il Verona passa in vantaggio con una bella realizzazione del suo attaccante che riceve palla e si gira di prima. Scaligeri in vantaggio, tifosi in delirio. Ma il Perugia non ci sta e reagisce subito, due minuti dopo, con Verre. Bravo Silvestre a neutralizzare. Finisce il primo tempo sull’1-0.

Secondo tempo

Appena qualche minuto dopo il rientro in campo, prima sostituzione per il Perugia che deve tentare l’aggancio se vuole continuare a sperare. Nuova sostituzione al 61′ per gli ospiti che 3′ dopo rimangono in dieci. Doppia ammonizione contestata. Tanto che dalla panchina si chiede l’intervento del VAR. Nonostante ciò l’espulsione viene confermata.

La partita si spezzetta, diventa nervosa. Entrambi gli allenatori effettuano le sostituzioni, siamo quasi allo scadere. Arriva il colpo di scena all’87’. Fallo di Henderson su Vido in area. Rigore per il Perugia. Ammutolisce il Bentegodi, i supplementari sono all’orizzonte, saranno 6 i minuti di recupero. Si chiudono in parità i tempi regolamentari. Ora il Perugia in dieci dovrà soffrire parecchio.

Scoppia di nuovo il tifo sugli spalti al 101′ per il raddoppio dei padroni di casa. Empereur concretizza un’azione che parte dal calcio d’angolo, sfoderando un gran tiro che si insacca all’incrocio dei pali. Si chiude così il primo tempo supplementare.

Gli scaligeri devono resistere ancora 15 minuti per conquistare la semifinale mentre il Perugia comincia a dare segni di cedimento. C’è spazio anche per il terzo e il quarto gol. E’ Pazzini a mettere la firma su entrambi e dare il via ai festeggiamenti sugli spalti. Finisce comunque senza rammarico il Perugia che non avrebbe partecipato ai play off se non ci fosse stata la squalifica del Palermo.

Tabellino

HELLAS VERONA (4-3-3): Silvestri; Faraoni, Empereur, Dawidowicz, Vitale; Henderson, Gustafson, Zaccagni (40′ st Colombatto); Matos (27′ st Lee), Di Carmine (36′ st Pazzini), Laribi (15′ sts Tupta). Allenatore: Aglietti.

PERUGIA (4-3-1-2): Gabriel; Rosi, Gyomber, El Yamiq, Falasco (14′ st Mazzocchi); Kouan, Carraro, Dragomir (6′ st Falzerano); Verre (1′ sts Ranocchia); Sadiq (27′ st Han), Vido. Allenatore: Nesta.

Reti: 42′ pt Di Carmine, 44′ st rig. Vido (P), 11′ pts Empereur, 13′ sts Pazzini, 15’+1′ sts Pazzini (V);

Il pareggio tra Pescara e Perugia nel girone di ritorno

Please follow and like us:

Roberta Quaresima

Per dimostrarmi che non è mai troppo tardi e provare ad intraprendere un nuovo cammino professionale, ho iniziato a 50 anni a studiare e scrivere pensando di poterne fare un lavoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.