Gara poco spettacolare, non molto ricca di azioni e con molti falli. Questo è stato Fiorentina-Hellas Verona, match andato in scena al Franchi e concluso sull’1-1. Al vantaggio del Verona su rigore segnato da Veloso ha risposto Vlahovic, anche lui su penalty.

Quali scelte hanno fatto i tecnici?

Prandelli propone il 3-4-2-1. Dragowski tra i pali e Milenkovic, Pezzella e Igor a formare la difesa. In mezzo al campo Amrabat e Castrovilli, Venuti e Barreca sulle corsie esterne. Sulla trequarti spazio a Bonaventura e Ribery. In avanti confermato Vlahovic.
Risponde Juric con il consolidato 3-4-2-1. Silvestri in porta e pacchetto difensivo con Dawidowicz, Günter e Ceccherini. Mediana occupata da Tamèze e Veloso. Sulle fasce Faraoni e Dimarco. Infine Lazovic e Zaccagni dietro alla punta Salcedo.
Arbitra il direttore di gara Francesco Fourneau.

Fiorentina-Hellas Verona: prima frazione

Veloso sblocca su rigore, Vlahovic pareggia…su rigore

Bastano pochi minuti di gara per sbloccare il match dell’Artemio Franchi. Un contatto Salcedo-Barreca porta l’arbitro ad assegnare il penalty agli ospiti. Ci vogliono tre minuti di gara prima del responso del VAR, che conferma la decisione del direttore di gara. Veloso si presenta dal dischetto e firma glacialmente il vantaggio dell’Hellas Verona. Colpita subito e a freddo, la Fiorentina cerca di reagire subito. Vlahovic prova a riacciuffare la sfida con un colpo di testa al decimo che termina alto. Il pareggio è solo rimandato e arriva al 19′ su rigore. Penalty guadagnato e trasformato proprio da Vlahovic, alla terza rete in campionato e al secondo gol consecutivo su rigore.

Poco calcio, tanti calcioni

La prima frazione di gara non entrerà certamente negli annali del calcio. Il ritmo viene continuamente rotto dalle continue interruzioni del gioco dovute ai tanti falli. La zona più interessata è il centrocampo, dove i giocatori optano più per un gioco fisico che tecnico. La gara è molta nervosa e la tensione è avvertita anche dai protagonisti del terreno di gioco. Di fatto non ci sono emozioni e la prima frazione di gioco si conclude con uno sporco e poco spettacolare 1-1.

Fiorentina-Hellas Verona: seconda frazione

Diversi cambi ad inizio ripresa e qualche emozione in più

Juric apre il secondo tempo con un cambio: Colley al posto di Salcedo. Dopo cinque minuti dalla ripresa del confronto arriva anche il secondo cambio nelle file degli ospiti. Magnani prende il posto di Günter nella retroguardia. La fiorentina mantiene il possesso della palla, ma l’Hellas, come suo solito, è molto compatto e non lascia spazi. Prandelli cambia le carte in tavola e all’ora di gioco inserisce in un colpo solo Biraghi, Lirola e Callejon per Barreca, Venuti e Bonaventura. Tuttavia è l’Hellas a sfiorare la rete. Minuto 67′, Colley manda in porta Lazovic e Dragowski salva i suoi con un ottimo intervento.

Gli ultimi venti minuti di Fiorentina-Hellas Verona

Al 71′ doppio cambio in casa Hellas: Ilic e Ruegg per Tameze e Lazovic. In più al 79′ Juric regala l’esordio assoluto a Yeboah. Il giovane attaccante entra al posto di Zaccagni. La Fiorentina sciupa una ghiotta occasione con Milenkovic all’84’. Nel finale Prandelli inserisce anche Borja Valero e Cutrone per Ribery e Castrovilli, ma non ci sono più azioni degne di nota fino alla fine della gara. Finisce 1-1 tra Fiorentina ed Hellas Verona, un risultato che più che soddisfacente per gli ospiti. I padroni di casa continuano a non vincere e a rimanere nella parte rossa della classifica. Un risultato positivo del Genoa domani potrebbe portare la Fiorentina ad un solo punto dal diciottesimo posto.

Tabellino

Reti: 8’p.t. Veloso (V), 19’p.t. Vlahovic (F)
Fiorentina (3-5-2): Dragowski; Milenkovic, Pezzella, Igor; Venuti (13’s.t. Lirola), Bonaventura (13’s.t. Callejon), Amrabat, Castrovilli (40’ s.t. Cutrone), Barreca (13’s.t. Biraghi); Ribery (38’s.t. Borja Valero), Vlahovic. All.Prandelli
Hellas Verona (3-4-2-1): Silvestri; Ceccherini, Dawidowicz, Gunter (5’s.t. Magnani); Faraoni, Tameze (25’ s.t. Ilic), Veloso, Dimarco; Zaccagni (33’s.t. Yeboah), Lazovic (25’s.t. Ruegg), Salcedo (1’s.t. Colley). All.Juric
Arbitro: Fourneau di Roma 1
Ammoniti: 13’p.t. Bonaventura (F), 27’p.t. Di Marco (V), 32’p.t. Juric (V), 34’p.t. Ceccherini (V), 24’s.t. Igor (F), 30’s.t. Vlahovic (F)

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20