Non è bastato a Iachini il pareggio a reti bianche ottenuto ieri sera al Tardini di Parma per salvare la panchina della Fiorentina. Pare ormai tutto pronto per il ritorno di Cesare Prandelli, dopo l’esperienza dal 2007 al 2011. Nelle prossime ore il club viola, stando alle ultime notizie, comunicherà l’esonero al suo attuale tecnico.

Prandelli traghettatore?

Il tecnico di Orzinuovi ha accettato il ruolo di traghettatore fino a giugno firmando un contratto di circa 8 mesi. Il sogno del presidente Commisso, infatti, resta quello di portare a giugno Maurizio Sarri, con il quale ci sono stati dei contatti la scorsa settimana, ma che però non hanno portato alla fumata bianca per via del suo contratto che lo lega ancora alla Juventus.

Il ritorno di Cesare Prandelli è comunque ben visto da tutto l’ambiente per riportare gioco e serenità in una squadra che sembra averli smarriti da un po’ di tempo. Secondo alcuni, conclusa la sua avventura in panchina, Prandelli potrebbe ricoprire la carica di responsabile del settore giovanile o addirittura diventare dirigente. Ogni discorso in tal senso, però, è rimandato a giugno.

Beppe Iachini: “il mio futuro? Decide la società”.

Il tecnico della Fiorentina, Beppe Iachini, ha commentato le vocì di un suo possibile esonero nelle prossime ore: “Da quando sono arrivato sono stato messo in discussione, ma secondo me stiamo facendo un ottimo percorso. Quest’anno siamo partiti bene, poi abbiamo avuto un sacco di indisponibilità e avremmo meritato comunque qualche punto in più. Abbiamo bisogno di serenità e fiducia per lavorare e ritrovarci sul campo per raggiungere il meglio. Per quanto riguarda sono contento di essere qui, questa società è casa mia”.

Parma-Fiorentina 0-0, al Tardini vince la paura

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20