Maurizio Sarri e Luciano Spalletti stanno per rientrare nel giro. Entrambi sembrano legati a doppio filo al destino del tecnico della Fiorentina, Beppe Iachini, finito sulla graticola per il deludente avvio di campionato (4 punti in 4 partite) che non è stato affatto gradito dalla dirigenza viola che starebbe pensando ad un avvicendamento in panchina.

Chi potrebbe essere il sostituto di Iachini?

Maurizio Sarri, come noto da giorni, sta trattando la rescissione del contratto che lo lega alla Juventus fino a giugno del 2022. Il nodo ruota intorno ai 5, 4 milioni che restano per questa stagione, più i 2,5 milioni della prossima, oltre alla penale che i bianconeri devono versare per il mancato rispetto della terza stagione.

Maurizio Sarri rescinde con la Juventus ed è pronto al rientro

Si sta lavorando per accordarsi su una cifra unica da corrispondere all’ex tecnico del Napoli, che non vede l’ora di sedersi su una panchina, e quella viola potrebbe fars al suo caso, mentre l’ipotesi Roma è pressoché sfumata.

L’ alternativa è rappresentata da un altro tecnico toscano, Luciano Spalletti, fermo da un anno dopo aver concluso l’esperienza con i nerazzurri. Anche in questo caso, la Fiorentina dovrebbe trovare un accordo con l’Inter per rescindere un contratto che scade a fine stagione.

La prospettiva di allenare a due passi da casa non dispiacerebbe a Spalletti, ma la pista Sarri sembra essere più concreta.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20