Domenica 11 aprile 2021 alle 18.00 all’Olimpico la Roma ospiterà il Bologna nella gara valida per la 30° giornata di campionato di Serie A. Fonseca e Mihajlovic sono intervenuti in conferenza stampa pre Roma-Bologna per presentare la sfida. Ecco le loro dichiarazioni.

Cosa ha detto Fonseca?

In conferenza stampa pre Roma-Bologna l’allenatore giallorosso ha parlato della differenza di risultati ottenuti in campionato e in Europa League: “Sono due competizioni diverse. Come ho detto prima della partita con l’Ajax, noi siamo stati quasi sempre nei primi 4 posti in tutta la stagione, dentro l’obiettivo in campionato. Penso che sia però anche importante dire che sono mancati giocatori importanti da quando abbiamo lasciato le prime 4 posizioni. Sono due competizioni diverse. La Serie A è una competizione lunga, con tante partite. L’Europa League è una competizioni in cui dopo la fase a gironi, ci sono partite a eliminazione diretta. Sono due competizioni diverse. E’ questo. La verità è che quando la competizione è lunga si può sbagliare di più e se non ci sono i giocatori importanti è troppo difficile”.

Fonseca pre Roma-Bologna

“I giocatori capiscono che la prossima partita è sempre la più importante. In questo momento devono capire che è importantissimo vincere domani contro il Bologna. E’ chiaro per tutti noi. Come ho sempre detto, la cosa più importante adesso è il Bologna. Dobbiamo sempre pensare che la prossima partita è la più importante per noi e continuare così. Sarà una partita difficile, ma siamo focalizzati su tutta la squadra. Sappiamo che sarà una partita difficile contro una squadra molto aggressiva, che ha giocatori di qualità, ma ci pensiamo tutti”.

Le condizioni degli infortunati

Penso che sarà difficile avere Smalling per l’Ajax. Mkhitaryan si è allenato oggi con la squadra. Ha fatto un solo allenamento, non giocherà dall’inizio domani. Veretout vediamo. Ha giocato contro l’Ajax dopo l’infortunio, vedremo domani”.

Pastore non è pronto, Reynolds e Calafiori convocati

Pastore è stato fermo tanto tempo. Ho già parlato con lui, deve tornare a giocare nel tempo giusto e nel contesto giusto. Lui sa quello che penso. Reynolds e Calafiori? Sono convocati. Sono pronti per giocare e vediamo domani”.

Pre Roma-Bologna: tanti infortuni

Questo non è un problema solo della Roma, ma di tutte le squadre che giocano tante partite e hanno giocatori in Nazionale. In questo momento quello che succede alla Roma succede in tanti grandi club. Ho visto tanti infortuni in Nazionale. E’ un calendario molto congestionato, con tante partite. In questo momento si vede di più perché ci sono tante partite. E’ un problema di cui dobbiamo parlare. Guardiola parla sempre di questo problema, i giocatori non sono macchine. Giocando tante partite è probabile che succeda”.

Giovani: poca fiducia in Italia

Penso sia un problema culturale e di necessità. Non possiamo dimenticare che la Serie A è uno dei campionati più importanti e forti d’Europa e del mondo. Per esempio in Olanda e Portogallo, paesi che formano molti giocatori, non hanno il poter d’acquisto dei principali campionati europei. Sono obbligati a formare giocatori, perchè non possono comprare i migliori. In Italia è un po’ diverso. Uno dei principali campionati europei ha questo potere d’acquisto. Qui a Roma abbiamo un esempio di posta in gioco: abbiamo Calafiori, Kumbulla, Ibanez, Mancini, Villar. Abbiamo molti giovani. Il problema principale è questo”.

Le dichiarazioni di Mihajlovic pre Roma-Bologna

Il tecnico del Bologna Mihajlovic alla domanda se la partita di domani è stata preparata pensando a quella dell’andata ha risposto: “No, l’abbiamo preparata come tutte. Quella partita l’abbiamo sbagliata, ma è stata colpa mia quindi non c’era bisogno di tornarci sopra. Domani faremo meglio“.

Mihajlovic su Fonseca alla Roma


Fonseca sta facendo un buon lavoro, la Roma mi piace perché gioca bene. Con tutte le difficoltà che ha avuto, sta facendo bene. Poteva far meglio, ma poteva anche far peggio“.

Pre Roma-Bologna: le assenze di Tomiyasu e Spinazzola

Tomiyasu sarà assente, poi ho involontariamente portato sfiga a Spinazzola. Stavo vedendo la gara contro l’Ajax, Spinazzola stava facendo bene e non sapevo come fermarlo. Appena ho pensato questo, si è fatto male. Mi dispiace per il calciatore ovviamente, però ammetto che ci sarebbe voluto Valentino Rossi per fermarlo“.


Roma-Bologna: probabili formazioni e tv


Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20