fbpx

Formula 1: nuove regole in vigore o quasi

Date:

La Formula 1 ha delle nuove regole. Il Consiglio Mondiale della FIA si è riunito nelle scorse ore approvando alcune variazioni dell’attuale impianto normativo, ma non solo. Tali modifiche saranno in vigore già da Silverstone questo fine settimana, mentre altre novità approvate riguardano il 2026, anno in cui le power unit attuali lasceranno il posto a motori di nuova concezione.

Nuove regole in Formula 1: cosa cambia da Silverstone?

Ed è proprio il comparto motori che registra le novità più importanti. In primis, il regime di parco chiuso è stato leggermente allentato, consentendo sostituzioni di componenti senza penalità. Nello specifico, un team può sostituire una parte della power unit con una versione più recente, e può farlo anche il sabato sera senza che la vettura parta dalla pit lane. La norma nasce dalle recenti difficoltà riscontrate dai team in termini di affidabilità, e dalla necessità di non falsare più di tanto i valori in campo. Inoltre, la FIA ha approvato la possibilità di effettuare riparazioni sulle power unit, una novità rivoluzionaria per certi aspetti. Prima era tutto “sigillato” e non si poteva toccare nulla; adesso si apre anche a questa possibilità, tuttavia la Federazione non ha specificato quali interventi potranno essere effettuati. L’altra novità riguarda l’aerodinamica, o meglio, le verifiche tecniche in tale area. I commissari disporranno di nuovi parametri per controllare la flessibilità dell’ala posteriore e del suo elemento inferiore (beam wing), che saranno più severi. Infine, la conferenza stampa dei piloti tornerà al giovedì, dopo che il format del venerdì mattina ha dimostrato di essere un fiasco.

A che punto è il 2026?

Il Consiglio Mondiale ha approvato qualcosa anche in termini delle regole 2026. In verità, non ha detto nulla di concreto, limitandosi a dire che si stanno facendo progressi nella stesura delle norme tecniche. Decisamente poco, considerando che alcuni dei partecipanti, attuali e promessi, stanno mettendo fretta alla FIA. La Mercedes ha chiesto di finalizzare il pacchetto regolamentare entro l’estate per poter pianificare tutto. Anche Volkswagen/Audi ha chiesto di far presto, o meglio, non accetteranno fino a quando il regolamento non sarà nero su bianco. Insomma, la FIA non può prendersela comoda, altrimenti rischia che la F1 perda pezzi per strada. O per pista, fate un po’ voi.


Formula 1: quei compromessi sui motori 2026


Immagine in evidenza di Red Bull Content Pool, per gentile concessione

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20
Riccardo Trullo
Aspirante giornalista sportivo e membro orgoglioso della famiglia Periodicodaily. La mia specialità è il motorsport, in particolare la MotoGP ed il panorama americano di NASCAR, IndyCar, IMSA. Non disdegno la F1, campionato che seguo da una vita. E già che ci sono, butto un occhio nel settore delle auto di serie.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share post:

Subscribe

spot_imgspot_img

Popular

More like this
Related

Verona vs Napoli 2-5: i partenopei dilagano al Bentegodi

Termina il match delle 18.30 al Bentegodi: Napoli vs...

Rangers vs PSV Eindhoven – pronostico e possibili formazioni

Un altro grande incontro europeo si svolgerà martedì 16...

Copenaghen vs Trabzonspor – pronostico e possibili formazioni

Il Copenaghen ospita il Trabzonspor negli ottavi di...

Bodo/Glimt vs Dinamo Zagabria – pronostico e possibili formazioni

Il Bodo/Glimt affronta la Dinamo Zagabria nel turno di...