Franceso Totti saluta l'Olimpico dopo Roma-Genoa, la sua ultima partita con la Roma, 28 maggio 2017 (Fabio Rossi/AS Roma/ LaPresse)

Sono già passati ormai tre anni da quando Francesco Totti ha lasciato la sua Roma.

Un legame indivisibile, una storia unica e emozionante, una storia d’amore lunga 25 anni.

Un giocatore Fenomenale, quel suo modo di segnare faceva rendere facile quello che non lo era, e quel suo cucchiaio ci ha fatto sognare con la Nazioanale ai Mondiali 2006.

Totti non è solo il calciatore e il Capitano, è il simbolo più autentico della città di Roma, fa parte di quei giocatori che hanno indossato una sola maglia nella loro carriera.

La Storia di Francesco Totti in fondo è quella di un ragazzo che sogna di diventare un calciatore e ci riesce, poi nel frattempo cresce e diventa un Uomo, un padre e un marito che ama la sua famiglia al di sopra di tutto.

In quel 28 Maggio 2017 tutti gli appassionati di calcio si sono commossi perché quando un giocatore che ha fatto la storia decide di lasciare, quello sport perde qualcosa di insostituibile.

Quel 28 maggio Roma ha vinto, non solo sul campo, ma nei sentimenti puri di affetto e amore.

Dimostrando al mondo che questo calcio, ormai fatto di plusvalenze, di aziende, di bilanci, non sarebbe nulla senza l’amore e la passione.

E di come, purtroppo, il tempo sia un nemico comune, che senza farci rendere conto di nulla, ci separa da chi ha scritto le pagine più belle di questo sport.

Leggi anche: Totti, 27 anni di Roma : “Un amore che non avrà mai fine”.

Francesco Totti e i trofei vinti con la Roma

Francesco Totti festeggiato dai compagni di squadra dopo Roma-Genoa, la sua ultima partita con la Roma, 28 maggio 2017

L’esordio di Francesco Totti con la maglia della Roma e in Serie A è datato 28 marzo 1993, nella vittoria contro il Brescia, ad appena 16 anni.

Francesco Totti ha vinto diversi trofei di squadra e individuali.

Con la Roma ha vinto uno scudetto nel 2001, 2 coppe Italia e 2 Supercoppe italiane.

Incece con l’Under 21 ha vinto l’Europeo del 1996 e i giochi del Mediterraneo nel 1997.

Con la Nazionale Maggiore ha vinto un Campionato del Mondo nel 2006 e una medaglia d’argento ad Euro 2000.

Ha vinto, inoltre, la Scarpa d’Oro nel 2007 e 11 premi Aic di cui 2 come miglior calciatore assoluto della serie A.

Ha conquistato anche il trono della classifica dei capocannonieri nel 2007.

Detiene inoltre diversi record in serie A tra cui: calciatore ad aver realizzato più gol con lo stesso club (250, con la Roma).

Calciatore ad aver realizzato più doppiette (46), calciatore ad aver realizzato più calci di rigore (71).

E unico calciatore nella storia del campionato italiano ad essere andato in doppia cifra con la stessa maglia per nove campionati consecutivi.

Sono 307 i gol in carriera di Francesco Totti con la maglia della Roma, 9 con quella della Nazionale.

L’ultimo gol il 1 febbraio 2017 in Roma-Cesena di Coppa Italia. 

L’ultima partita di Francesco Totti

Francesco Totti gioca la sua ultima partita da calciatore con la maglia della Roma il 28 maggio 2017.

Il giorno di Roma-Genoa, 38esima e ultima giornata di Serie A, decisiva per il secondo posto in campionato e l’accesso diretto in Champions League ai danni del Napoli.

Totti entra in campo al 9’ del secondo tempo al posto di Salah, giocando 40 minuti compresi i 4 di recupero.

Dopo la gioia per la rete del 3-2 Perotti al 90’, le lacrime per la celebrazione di una leggenda.

L’ultima partita di Francesco Totti e l’ultimo saluto alla Curva Sud restano nella memoria di tutti i tifosi della Roma e degli appassionati di calcio.

L’abbraccio con i compagni, la lettera commovente recitata da Totti a tutto l’Olimpico, poi il giro di campo da brividi. 

Troppe Emozioni anche per Totti, che si commuove e le lacrime solcano il suo viso, una giornata storica ma malinconica allo stesso tempo.

Totti lascia la dirigenza della Roma

‘Totti lascia la Roma’, l’annuncio che tutti i tifosi giallorossi non avrebbero mai voluto sentire.

Invece il 17 giugno del 2019, 18 anni dopo lo scudetto e a 26 anni dall’esordio in Serie A con la Roma, il campione classe ’76 ha comunicato in una conferenza stampa l’interruzione della sua avventura in società anche come dirigente con le dimissioni rassegnate alle 12.41.

Nella conferenza stampa al Salone d’Onore del Coni circa 350 persone tra giornalisti accreditati e fotografi hanno ascoltato lo sfogo e le ragioni dell’ex capitano.

Al centro delle dichiarazioni di Totti la mancanza totale di fiducia nei suoi confronti: “Mi hanno tenuto fuori da tutto”.

Si sperava in un finale migliore, chissà se un giorno Totti potrà tornare alla Roma, magari come Allenatore, mai dire mai.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20