franco morbidelli yamaha wrc ufficiale

Franco Morbidelli, grande protagonista della MotoGP di quest’anno, farà il suo debutto nel WRC. Il romano, che quest’oggi concluderà una stagione da incorniciare nella classe regina, correrà il prossimo Rally di Monza, che si disputerà dal 3 al 6 dicembre prossimi. Il “Morbido” guiderà una Hyundai i20 R5, con la quale parteciperà alla classe WRC3.

Sono elettrizzato dalla possibilità di confrontarmi in un vero appuntamento del Campionato del Mondo Rally WRC“, ha dichiarato Morbidelli. “Sarà un’occasione pazzesca stare in mezzo ai migliori piloti del mondo e provare a competere in un motorsport diverso dal mio. Sarà un’esperienza di sicuro divertimento, dovrò imparare in fretta tanti dettagli e non sarà banale abituarsi in pochi giorni ad avere due ruote un più. Quando Matteo Ballarin mi ha chiamato, non ci ho pensato due volte, d’altronde sono esperienze che ti capitano di fare poche volte nella vita. Mi farò fare un po’ di ripetizioni accelerate da Umberto Scandola per farmi trovare il più pronto possibile allo start della prima prova speciale

Franco Morbidelli nel WRC, com’è nata l’idea?

L’idea di portare Franco Morbidelli nel mondiale WRC viene dallo sponsor WITHU, che da un paio di anni supporta la VR46 Riders Academy (di cui il “Morbido” fa parte). Lo sponsor supporta economicamente lo Hyundai Rally Team Italia, che quest’anno ha allestito un programma per Umberto Scandola nel WRC3.

Avendo un piede in un ambiente ed uno nell’altro, WITHU ha pensato di unire i due mondi con un’iniziativa interessante, la “Riders Meet Rally”. Questa iniziativa consente ai centauri sponsorizzati di poter entrare nel mondo delle corse stradali con una struttura di buon livello, e partecipare ad uno scenario internazionale. Non poteva esserci opportunità migliore per Franco, il quale potrà chiudere in bellezza un anno da incorniciare.

Il resto lo hanno fatto le circostanze. La pandemia ha costretto il WRC a rinunciare a molti dei suoi fiori all’occhiello, come la Nuova Zelanda e la Finlandia. Gli organizzatori hanno provato a rimpiazzare i gioielli con eventi altrettanto prestigiosi, a volte riuscendoci e a volte no (si pensi al recente annullamento dello Ypres Rally in Belgio). Il Rally di Monza chiuderà in bellezza un mondiale martoriato, uscendo dal guscio di mero show per tornare un Rally vero e proprio.

Per l’edizione 2020, il percorso di gara mette il trucco pesante. La lunghezza dei tratti cronometrati sale a 272 Km, e non si girerà solamente nell’Autodromo. Molte speciali si svolgeranno sui percorsi delle alture bergamasche, che dato il periodo dell’anno si trasformeranno in una sfida impegnativa dal punto di vista del meteo.

Non perdetevi il GP del Portogallo della MotoGP, di scena oggi a Portimao. Eccovi gli orari per guardarlo in TV.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20