Friedkin sta valutando i possibili candidati per prendere il posto di direttore sportivo lasciato da Petrachi.

Le possibili scelte di Friedkin

Il primo nome sulla lista è quello di Fabio Paratici, che nell’assemblea dei soci della Juventus del 15 ottobre dovrebbe dire addio alla società. Paratici infatti si sta allontanando sempre più dalla Juventus dopo le numerose polemiche innescate dalla scelta di puntare su Sarri lo scorso anno e dal mancato arrivo di Suarez. La Roma avrebbe già offerto a Paratici, legato a Fienga da un rapporto di amicizia, un triennale da 2 milioni.

Il secondo nome sulla lista è Rangnick, che piace molto a Friedkin ma non convince pienamente il resto della dirigenza. Un’altra opzione è la possibile candidatura di Burdisso.

Sarri alla guida della Roma?

La scelta di Paratici potrebbe portare a un altro elemento della scorsa stagione bianconera, ovvero Maurizio Sarri. Oltre alla Fiorentina, anche la Roma si è mostrata interessata al tecnico che, dopo la rescissione del contratto con la Juve, sarà disponibile sul mercato.

Il tecnico giallorosso Fonseca è sotto esame e qualora i passi falsi fossero troppi non si esclude un cambio alla guida della squadra. In caso di risultati positivi però il ct portoghese rimarrebbe almeno fino a gennaio. Durante la seconda fase di calciomercato alla Roma potrebbero arrivare Milik ed El Shaarawy e ci potrebbe essere la partenza di Dzeko.

Anche Massimiliano Allegri è uno dei nomi papabili per la panchina giallorossa, ma sembra maggiormente tentato da Psg e United e non gradirebbe tornare a lavorare con il vecchio ds.

Se dovesse arrivare Sarri alla Roma uno dei primi innesti per l’allenatore sarebbe Jorginho, già avuto a Napoli e al Chelsea. Se il prezzo dell’italo-brasiliano fosse troppo alto, ci potrebbe essere la possibilità di un ritorno in giallorosso di Paredes. In attacco potrebbe tornare a prendere forma l’ipotesi Milik.

Il ritorno di Totti

Per il momento il ritorno di Totti a Trigoria non sembra vicino, mentre per il ruolo di dg la Roma è interessata a Gandini.

Fabio Capello ha parlato dell’ex capitano giallorosso ai microfoni di Radio 2:

Totti? Io ho sempre chiesto e dato rispetto ai giocatori. Devi essere capitano non solo per lo scambio del gagliardetto. Devi essere leader in tutti i momenti. Volevo che fosse così.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20