FWWC: esordio OK per Germania, Spagna e Norvegia

Il Mondiale femminile continua con gli esordi di Germania, Cina, Sudafrica, Spagna, Norvegia e Nigeria. Nel pomeriggio si sono giocate le partite del gruppo B, con le vittorie di Germania e Spagna. In serata, si è giocata la seconda partita del gruppo A, aperto ieri dalla vittoria delle padrone di casa della Francia, per 4-0, sulla Corea del Sud, tra Norvegia e Nigeria.

È sofferta la vittoria delle tedesche, contro una Cina ben organizzata. Nel finale di primo tempo, le asiatiche sfiorano il vantaggio con Yang Li. La numero 9, servita dalla compagna di reparto Shanshan, a tu per tu contro la numero 1 tedesca Schult, colpisce il palo. Nel secondo tempo, arriva la rete dell’esterno alto del Friburgo, classe ’99, Giulia Gwinn, che batte Shimeng con una conclusione da fuori area.

La giovanissima Giulia Gwinn segna il goal della vittoria per la Germania


La Spagna chiude il primo tempo in svantaggio per 0-1. La rete è segnata dalla numero 11 Kgatlana, che conclude la splendida ripartenza delle sudafricane e realizza il primo storico goal, a un mondiale, per questa nazionale. Nel secondo tempo, reagiscono le spagnole e trovano il pareggio e il vantaggio con due calci di rigore, trasformati dalla centravanti dell’Atletico Madrid Jennifer Hermoso. È decisivo l’ingresso in campo di Lucia Garcia, che si procura il secondo calcio di rigore e chiude la partita all’89’, mettendo in rete l’assist di Virginia Torrecilla.

Lucia Garcia entra in campo, si procura il rigore del 2-1 e realizza la rete del definitivo 3-1

Nella partita delle 21.00, la Norvegia chiude i conti nel primo tempo. La gara si sblocca al 17′ con la rete di Guro Reiten, che concretizza l’assist della numero 10 Caroline Hansen. Al 34′ arriva il raddoppio dell’attaccante Utland, su assist invitante della Reiten, e, due minuti dopo, il 3-0 con un autogoal del terzino sinsitro Ohale.

La classifica dei gironi A e B dopo le prime due giornate

Altri articoli sulla FWWC:

Lo spot ‘Dream Further’ di Nike che celebra la FIFA Women’s World Cup
Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.