fbpx
Dicembre4 , 2021

Gadirova: le gemelle della Ginnastica vogliono affascinare tutti

Related

GP Qatar: Pirelli svela il mistero delle gomme

Vi ricordate del caos delle gomme Pirelli al GP...

Il clamoroso addio di Krummenacher a CM Racing

Un fulmine a ciel sereno colpisce il mondiale Supersport,...

13esima giornata Eurolega 2021/22: Milano non si rialza, quarto ko consecutivo

Non si arresta l'emorragia di sconfitte per l'Olimpia Milano....

Marsiglia vs Brest: pronostico e possibili formazioni

Un paio di squadre di Ligue 1 in forma...

Siviglia vs Villareal: pronostico e possibili formazioni

Dopo le rispettive sconfitte contro i giganti tradizionali della...

Share

Jessica e Jennifer Gadirova le gemelle Britanniche di Ginnastica Artistica a soli 16 anni hanno già una tecnica ottima anche se ancora acerba ma le prospettive di crescita sono importanti. Sentiremo parlare di queste ragazze che amano la danza e che hanno trasformato ogni loro esibizione in pura poesia. Infatti la ginnastica amplifica i movimenti femminili e li rende armoniosi e seducenti.


Chi farà parte della squadra olimpica USA di ginnastica con Simone Biles?


Gadirova: cosa hanno detto le sorelle della chiamata per Tokio?

Aspettare la chiamata per scoprire se vi siete assicurati uno dei quattro posti disponibili nella squadra di ginnastica artistica femminile Inglese a Tokyo 2020 che invece viene posticipato nel 2021 è già abbastanza brutto. Aspettare altri 20 minuti per vedere se anche la vostra sorella gemella ce l’ha fatta richiede una pazienza e una lucidità estrema. Le sorelle hanno spiegato cosa hanno provato in quel giorno speciale: “Ho ricevuto prima io la mia convocazione”, ha spiegato Jessica in una videochiamata a Tokyo il giorno in cui è stata annunciata ufficialmente la squadra femminile (30 maggio). “Eravamo felici ma ancora un po’ nervosi nel sapere di Jennifer ma non appena abbiamo sentito che era presente anche lei in lista eravamo tutti in lacrime”.

Cosa ha detto Jennifer?

Jennifer conclude dicendo: “Ho sentito la convocazione di mia sorella ed ero così felice, e poi ho subito pensato: l’abbiamo fatto insieme. Durante la pausa tra le chiamate le sedicenni hanno cercato di tenersi occupate. “Stavamo parlando di lei” ha continuato Jennifer “e stavamo solo cercando di passare il tempo il più velocemente possibile. Comunque è stato tutto abbastanza veloce. Era sembrato difficile, lento ma poi è diventato di nuovo un vortice e ora siamo qui”. Le ragazze hanno avuto il permesso di dirlo ai loro genitori ma non agli altri familiari e agli amici. Il tutto si è potuto dire solo dopo due settimane. “È stato così difficile tenerlo per noi” ha detto Jennifer ma il giorno sta finalmente arrivando e tutti lo sapranno”.

Gadirova: ci sono altre gemelle?

Jennifer e Jessica che si allenano all’Aylesbury Gymnastics Academy si uniranno alle compagne di squadra Alice Kinsella e Amelie Morgan il mese prossimo per la competizione di ginnastica artistica, che inizierà il 24 luglio 2021 a Tokio. Anche Morgan è una gemella insieme al fratello Fin anche lui ginnasta quindi sarà bello fare questa fantastica esperienza da sorelle prima di atlete. Sapendo quanto sono vicini come lo siamo io e mio fratello e quanto è bello avere qualcuno come un gemello con cui puoi condividere questo sono così felice che possano condividere l’esperienza insieme ha detto Alice”.

In Gb una squadra di fratelli e sorelle

Anche gli allenatori della Gadirova sono fratello e sorella. Molly e Joshua Richardson hanno coccolato e allenato le sorelle dalla tenera età fino al punto di farle diventare delle vere predestinate. La coppia è molto apprezzata dalle sorelle: “Hanno messo così tanto tempo e sforzi per aiutarmi ad essere dove sono oggi”, ha detto Jennifer alla rivista Inside Gymnastics nel luglio 2019. “Sono le cose grandi e piccole che fanno per me e mia sorella che apprezzo così tanto. Non vorrei essere in nessun altro club e avere altri allenatori al mondo”.

L’ex ginnasta britannica ora in gara per la Giamaica Danusia Francis ha notato presto il talento di Jessica e Jennifer. “Penso che abbiano quel fattore sorpresa, quel fattore di prestazioni che non si vedeva da molto tempo in GB”, ha detto Francis a Tokyo 2020 il mese scorso. “Direi per non scontentare nessuna delle ginnaste che sono tutte incredibili e hanno un buon livello di prestazioni che le porta ad un livello mondiale. E sì, penso che la loro tecnica su ogni abilità che fanno sia ben insegnata e le loro esecuzioni sono brillanti. I loro salti sul pavimento sono qualcosa di bello. Hanno un salto incredibile. Come ho detto con la loro danza mettono in mostra ogni singolo passo di danza ed è davvero emozionante da vedere. E ce ne sono anche due”.

Cosa ha detto Danusia Francis?

Le ragazze Gadirova sono rinomate per le loro routine espressive combinata con l’estensione completa su salti alti e passaggi difficili e Francis conferma che si sono sempre distinte nella ginnastica britannica. “Sono sempre state così. Non credo che tu possa insegnarle molto. Stavo coreografando la squadra inglese quando erano ancora nella squadra inglese e ricordo che io insegnavo questa routine e poi mi giravo, guardavo le ragazze e non potevi distogliere gli occhi da loro perché hanno quel fattore X.

“Dopo i Campionati Europei, qualcuno ha postato un video di quando Jessica era bambina, tra i sette e i nove anni, e da lì si poteva vedere quanto fosse già fantastica. Quindi è una cosa davvero naturale. Non credo che tu possa insegnarlo. Puoi insegnare alle persone a migliorare ma quella capacità naturale è semplicemente innata e ce l’hanno entrambe”.

Ginanstica artistica: danza e fascino si uniscono insieme

Jessica continua dicendo: “Quando ti esibisci vuoi provare a essere bellissima mentre balli e salti. Vuoi provare a coinvolgere i giudici nella tua esibizione in modo che sentano quell’energia da te e si concentrino su di te e probabilmente non sulla tua esibizione perché se ti sto guardando con una buona espressione facciale vorrai guardare la mia faccia e non proprio quello che sto facendo, quindi li distrae un po’. Ti sembra che si divertano a guardare ciò che stai eseguendo e non solo a pensare, “oh sta facendo la sua routine, è solo la stessa vecchia routine” ma quando li includi nella tua esibizione vuoi farli sentire come se si divertissero. Il talento è naturale come dice Francis poiché le sorelle non hanno avuto praticamente alcuna formazione specifica di danza.

Sulla danza Jessica ha dichiarato: “Facevamo balletto quando avevamo tipo sei anni” ha detto Jess “ma non è passato molto tempo per imparare qualcosa da esso. Penso che in generale avessimo naturalmente quella capacità di ballare, la coordinazione nel farlo e quindi non abbiamo fatto molto di balletto o danza, ci siamo concentrate solo sulla ginnastica. Quando eravamo più piccole ci piaceva sempre ballare ogni volta che era Natale e chiedevamo sempre ai nostri genitori i giochi Just Dance e lo facevamo 24 ore su 24, 7 giorni su 7 e ballavamo fino a quando non ce la facevamo più”.

Quarantena: cosa ha detto Jessica?

Sul periodo di quarantena Jessica dice: “La danza è venuta in loro soccorso anche durante il blocco visto che gli allenatori li tenevano occupati a casa facendo programmi di danza nella loro mansarda. Alcune persone hanno trovato difficile distrarsi durante il blocco “e fare una routine di ballo ogni settimana era solo qualcosa di nuovo, interessante e divertente da fare”.  Le gemelle hanno origini azere per gentile concessione dei loro genitori che provengono entrambi dall’ex repubblica sovietica. “Nel 2001 ci siamo trasferiti a Londra” ha detto ad aprile il padre Natig Gadirov al sito web azero Haqqin.az, e nel 2004 ci siamo trasferiti a Dublino per alcuni mesi per lavoro. Di conseguenza le ragazze ora hanno sia la cittadinanza irlandese che quella britannica. E io sono cittadina dell’Azerbaigian”.

Gadirova: due gemelle vincenti

Inoltre il padre Gadirov parla russo, inglese e azero ma le ragazze dicono che sanno parlare solo poche parole di russo e non sarebbero in grado di impegnarsi a lungo con concorrenti come la ginnasta russa Angelina Melnikova, una ginnasta affermata che Jess ha battuto per la vittoria dell’oro a terra ai Campionati Europei del mese scorso. La medaglia d’oro è stata il culmine di un esordio internazionale senior per Jessica, iniziato con una brutta caduta alla trave nella gara di qualificazione. In uno di quei momenti mozzafiato l’atleta ha mostrato la sua maturità nel prendersi un secondo per assicurarsi di non essere ferita prima di ricomporsi e fare un passo avanti per completare la routine.

Jessica: una predestinata

Da quel momento in poi è stata impeccabile, vincendo un’incredibile medaglia di bronzo nella competizione all-around dietro la coppia russa di Melnikova argento, e Viktoria Listunova è arrivata prima. È stata la prima volta che una ginnasta britannica ha vinto una medaglia individuale da quando Ellie Downie ha vinto l’oro nel 2017. Jess ha poi proseguito con l’argento sulla volta e dopo è arrivato l’oro prezioso sul pavimento. Jessica era così impegnata a creare forme di cuore con le mani verso la telecamera e non si è resa conto di aver vinto. Una volta che se ne è accorta, è sembrato che si giri per abbracciare qualcuno, probabilmente quella sua sorella ma lì non c’era nessuno.

Jennifer: una ragazza forte

Jennifer nel frattempo stava guardando da casa curando un leggero infortunio altrimenti sarebbe stata con sua sorella. Ho visto la sua routine ed ero così felice. Ero tipo “è la cosa migliore che abbia mai fatto e mi chiedo quale medaglia sarebbe”. Quindi poi vedendo il suo punteggio venire fuori e diceva solo uno, non avevo parole. Ero così scioccata e così felice. E poi corro al telefono, e sentirli urlare e gridare di felicità mi ha fatto scoppiare in lacrime”. Jennifer ha avuto il suo momento spettacolare di debutto alla Coppa America nel Wisconsin nel 2020 con ginnaste di tutte le nazioni che lodavano la sua routine speciale al corpo libero.

“Inizialmente non stavo andando in America” ha detto Jennifer “ma poi quando ho scoperto la notizia, ero così felice e scioccata che non vedevo l’ora di arrivarci. E una volta lì volevo solo fare la migliore prestazione, cosa che ho fatto ed ero troppo felice. E poi l’ho fatto come in un’arena con così tanti grandi nomi come Morgan Hurd ed Ellie Black. Ero così colpita dalle star ma ho mantenuto la calma e ho fatto solo quello che dovevo fare.

Gadirova: Simon Biles l’idolo delle ragazze

Jennifer e Jessica ammirano un certa Simone Biles vincitore di cinque medaglie olimpiche, quattro ori e un bronzo, 19 medaglie d’oro mondiali e leggenda a tutto tondo di questo sport. “Ha appena vinto tutto”, ha detto Jessica. “È come la cosa più grande che tu abbia mai conosciuto nella ginnastica. Il solo vederla lì (alle Olimpiadi) sarebbe così scioccante, proprio come la vediamo in TV e saremo solo come statue silenziose proprio come “oh mio dio” che si sussurra l’un l’altro. Saremo tutti scioccati”. “Non molte persone possono dire di aver gareggiato con Simone, il che è già di per sé una cosa così grande”, concorda Jennifer.

L’indomita Biles ha recentemente entusiasmato il mondo della ginnastica con un volteggio chiamato la doppia picca Yurchenko, la prima volta che una donna ha mai gareggiato nel volteggio e che è così difficile che non molti uomini lo fanno. Le Gadirova per quanto brave non si immaginano di provarlo tanto presto. “Una volta abbiamo provato un triplo ritorno ai box ed è stato un po’ spaventoso”, ha detto Jessica “quindi non ci abbiamo più provato da allora. Forse in futuro ma al momento non è nella mia mente”. “Sento che è un’abilità così grande” ha concordato Jennifer “e sento che stiamo ancora crescendo e sviluppando più abilità, quindi penso che forse in futuro potrebbe essere una considerazione ma al momento non ancora”.

Gadirova: due sorelle affiatate

Probabilmente è stata un’esperienza inaspettata per entrambe aver fatto il loro debutto in Nazionale maggiore senza l’altra al loro fianco ma riconoscono anche che è stata anche una buona esperienza per il futuro “Passiamo ogni secondo l’una con l’altra, quindi è diverso quando siamo separate” ha detto Jennifer. “Ma sento che a volte abbiamo bisogno di quella indipendenza e ci concentriamo solo su noi stesse senza che l’altra sia sempre al mio fianco. Siamo individui alla fine della giornata, quindi ci piace passare il tempo separate ma non se è troppo lungo prima di rivederci”. La gara di ginnastica artistica a Tokyo 2020 prende il via il 24 luglio 2021 con tre sessioni della gara di qualificazione maschile. L’evento di qualificazione femminile inizia il giorno successivo.

Pagina Twitter British Gymnastic: https://twitter.com/BritGymnastics?ref_src=twsrc%5Etfw%7Ctwcamp%5Etweetembed%7Ctwterm%5E1401887527036932102%7Ctwgr%5E%7Ctwcon%5Es1_&ref_url=https%3A%2F%2Folympics.com%2Ftokyo-2020%2Fen%2Fnews%2Fjessica-and-jennifer-gadirova-british-artistic-gymnastics-twins

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20
spot_img
Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20