Il calciatore del Real Madrid Gareth Bale ha vissuto i suoi migliori momenti sportivi con Carlo Ancelotti che è il nuovo allenatore dei Blancos. Ma Bale stranamente starebbe pensando addirittura al ritiro. Tutti possono notare che il suo ruolo nel Real è ormai marginale e forse il giocatore ha bisogno di cambiare aria. Ancelotti comunque non lo vedrebbe titolare quindi questo fatto aiuterà Bale a decidere se fermarsi o contunuare.


Carlos Tevez dice addio al Boca Juniors


Gareth Bale Real: una stagione difficile al Tottenham?

Bale ha dimostrato che riesce a divertirsi ed ad essere sereno giocando a calcio solo affiancandosi a un gruppo di persone di cui nutre affetto, cioè come con la sua nazionale. Tutto indicava che il suo problema è il Real Madrid e più precisamente Zidane, ma nel suo trascorso al Tottenham ha dimostrato che sa giocare solo quando vuole e quando trova la motivazione perfetta. Il suo finale di stagione è stato ottimo e con un grande istinto da gol, ma per il resto della stagione è rimasto lontano e ha partecipato a malapena con Mourinho in panchina.

L’allenatore francese ha chiesto più volte la sua partenza e non era stato accontentato fino alla scorsa estate e dopo un anno di divorzio totale l’attaccante spera di ritornare nel Real Madrid. Bale ha sempre dichiarato di sentirsi bene e di essersi adattato a Madrid. La sua famiglia è rimasta nella capitale della Spagna per tutta la campagna in cui è stato in prestito al Tottenham.

Gareth Bale Real: un passato vincente?

Ancelotti lo ha chiarito nella sua presentazione e ha parlato senza mezzi termini di Bale. Ha descritto la sua stagione, quello che aveva fatto e quello che non aveva fatto per aggiungere che alla fine quello che comanda è il calcio e la motivazione che ogni professionista mette quando si allena e gareggia, qualcosa da cui l’italiano non lascerà o il minimo margine di dubbio nel suo ritorno al lavoro quotidiano a Valdebebas.

Bale ha scritto pagine che sono state incise nella memoria del Real Madrid. Prima è stato il galoppo al Mestalla lasciandosi alle spalle la resistenza di Batra e regalando una Coppa al Real Madrid, per poi realizzare il secondo gol nella finale di Lisbona tanto da affondare completamente la squadra del Cholo Simeone. L’attaccante ha già lasciato dubbi sul suo futuro appena finita la Premier quando ha detto che il suo futuro sarà ancora vincente e che non era il momento di dirlo. Dichiarazioni ratificate dalla concentrazione della sua selezione, facendo capire che Ancelotti non cambia nulla nel suo panorama professionale.

Bale: si ritirerà davvero dal calcio?

In Inghilterra sono diversi giorni che si parla del possibile addio al calcio di Bale. Marca è in grado di garantire che questa decisione sia nella sua testa e che se non cambierà nulla, verrà pubblicata non appena l’Eurocup sarà finito. L’attaccante ha un altro anno di contratto con il Real Madrid ma cercherà un modo per rompere quel legame, cosa che il club non complicherà eccessivamente. Il Real Madrid con l’addio del gallese libererebbe 22 milioni di euro dal suo stipendio lordo. Bale è uno dei più pagati della rosa insieme a Sergio Ramos. Nel trasferimento al Tottenham l’entità del Real Madrid ha dovuto accollarsi parte dello stipendio dal momento che nessuna squadra si è fatta carico di quei 12 milioni di euro netti che riceve ogni stagione.

Nell’estate del 2017 José Mourinho tentò di convincere Bale a chiudere il suo trasferimento al Manchester United. Ma né il Real Madrid né il giocatore stesso fecero il passo con disappunto dell’allenatore portoghese che all’epoca considerava vitale l’arrivo del gallese. Può sorprendere che Bale smetta di giocare a calcio a soli 31 anni ma ci sono già diverse stagioni in cui lascia segni che non è la sua priorità o se lo è difficilmente lo dimostra se non quando è con i suoi squadra nazionale.

Bale: un futuro tutto da scrivere

Il rapporto di Barnett agente del giocatore con i dirigenti del Real Madrid è buono. I problemi del manager del gallese sono sempre stati con Zidane e con i tifosi ed anche con la classe dirigente del club bianconero. Nelle ultime settimane hanno infatti mantenuto i contatti per scoprire la posizione di Camavinga nuovo a libro paga di uno degli agenti che oggi dominano la scena calcistica.

Gareth Bale è arrivato a Madrid nell’estate del 2013 dopo difficili trattative tra Florentino Pérez e Daniel Levy proprietario del Tottenham Hotspur il club dove è diventato noto come calciatore d’élite. Il club bianconero ha addirittura superato l’investimento fatto ai suoi tempi da Cristiano Ronaldo per ottenere i servizi di un giocatore che aveva brillato come ala lunga distanza, ma non come attaccante puro. Ancelotti è stato il suo primo allenatore al Real Madrid e con il suo arrivo è nata la famosa BBC. L’attaccante delle quattro Champions League ha avuto sempre un ruolo da protagonista ma che poi è scomparso dopo la finale di Kiev.

Pagina Twitter Real Madrid: https://twitter.com/realmadrid

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20