In questa domenica nessuna delle nostre tre big del Campionato è riuscita a portare a casa il bottino pieno. La Juventus addirittura ha perso a Napoli contro la squadra di Gattuso, lasciando così aperta la lotta per il titolo. La Lazio con la partita da recuperare contro il Verona, vincendo, potrebbe trovarsi a due sole distanze dalla capolista.

La Juve non decolla

A Napoli contro la sua ex squadra, Sarri ha forse disputato la sua partita più anonima da quando è seduto sopra la panchina della Juventus. Al San Paolo i bianconeri hanno perso meritatamente. Purtroppo per la Juve, questo gran gioco che Sarri avrebbe dovuto sviluppare non si è ancora mai visto. Finora, solo a sprazzi si è potuto ammirare qualcosa. Ma è troppo poco per cosa invece ci si aspettava. I risultati sono buoni, non si possono negare: in Campionato è prima, in Coppa Italia si trova già in semifinale e in Champions è arrivata prima nel proprio girone. Ma le aspettative erano altre. La sensazione è che a questa squadra, manchino dei giocatori funzionali per il progetto di gioco dell’ex allenatore del Napoli. Le troppe individualità sembra possano nuocere al gioco che Sarri ha in mente.

Per l’Inter arrivano i rinforzi dal mercato di gennaio

Con il mercato invernale, l’Inter potrebbe colmare quel gap che ora ha nei confronti della Juve. Con l’arrivo di Young, Eriksen, Moses e il recupero anche di Alexis Sanchez, la squadra di Conte dovrebbe avere una rosa più completa, in grado ora di supplire ai momenti di stanchezza di alcuni suoi elementi e ai vari infortuni. Rispetto alla Juve è ancora un po’ in difetto con la qualità, ma nel numero dei giocatori adeguati a disposizione, per disputare ogni tipo di competizione, l’Inter si sta allineando ai grandi club europei. In più ci sono da seguire le crescite dei vari Bastoni, Barella, Sensi, che potrebbero risultare determinanti per il futuro della società del gruppo Suning.

La Lazio scampa la sconfitta nel derby

La Lazio ha interrotto la fascia continua di vittorie, concludendola a undici. Ma, per i biancocelesti, la vera soddisfazione, è che hanno scampato una sconfitta nel derby, che vista la partita avrebbe potuto starci. Il gol regalato da Pau Lopez, che ha pareggiato la rete di Dzeko, è da considerarsi una manna dal cielo. Contro la Roma, la squadra di Inzaghi non è riuscita ad esprimersi come in altre occasioni, ma alla fine dei conti nel panorama italiano è una squadra che sembra impossibile da battere.

Se questo anno si parla di una lotta a tre per lo scudetto è perché sia Inter che Lazio non perdono mai. Statisticamente le squadre che vincono i Campionati non perdono più di quattro/cinque partite a stagione e, dunque, guardando i risultati di questa Serie A 2019/20, vediamo che alla ventunesima giornata Inter e Lazio hanno riportato una sola sconfitta a testa, restando così a pieno titolo in corsa per la lotta allo scudetto.

L’Atalanta umilia il Toro

In questa settimana è anche di diritto parlare dell’Atalanta, che a Torino ha riportato uno strepitoso successo contro la squadra di Mazzarri. Il 7-0 al Toro è uno di quei risultati che resteranno a lungo impressi nella memoria dei tifosi del pallone. Con queste sette marcature, l’Atalanta ha portato a 57 le reti segnate in questa stagione. Andando di questo passo possiamo pensare che anche per questo anno la squadra di Gasperini si guadagnerà un posto per partecipare alle prossime competizioni internazionali. Se sarà Champions League o Europa League, questo lo vedremo. La percezione è che questa è una grande squadra, sicuramente tra le quattro/cinque compagini migliori del nostro calcio, se non la migliore in assoluto, per quanto riguarda l’espressione del gioco.

Il Verona è ormai prossimo alla salvezza

Per il resto, in fondo alla classifica, nella lotta per la salvezza, ci sono quattro squadre racchiuse in un punto: Lecce (16), Brescia, Spal, Genoa (15). La questione interessante è che ogni settimana si cambia opinione su quale delle quattro squadre riuscirà a restare in Serie A. Anzi, al minimo scivolone di una squadra che sta poco più sopra, si pensa che possa essere risucchiata nella zona calda della classifica. Di certo c’è solo che il Verona dovrebbe essere ormai prossimo alla salvezza. Grazie ai 29 punti conseguiti ad oggi, la squadra di Juric dovrebbe essere a un passo da tagliare il traguardo per la permanenza nella massima serie.

Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.