Il ritorno di Ballardini sta davvero funzionando. Il Genoa vince contro il Bologna e in attesa delle altre gare, esce dalla zona retrocessione. Ad aprire le marcature è Zajc sul finire di primo tempo. Nella ripresa ci pensa l’immancabile gol dell’ex firmato Mattia Destro a chiudere la storia di Genoa-Bologna.

Quali sono le formazioni ufficiali?

Padroni di casa in campo col 3-5-2. In porta c’è ovviamente Perin, mentre in difesa Ballardini sceglie Masiello, Radovanovic e Bani. Sulle fasce Zappacosta e Criscito, in mezzo Behrami, Badelj e Zajc. In avanti c’è la coppia Shomurodov e Destro.
Tradizionale 4-2-3-1 per Siniša Mihajlović. Da Costa in porta e linea di difesa con Hikey, Paz, Danilo e Tomiyasu. In mediana gioca Schouten, affiancato da Dominguez. Sulla trequarti Vignato, Soriano e Orsolini. Infine in avanti c’è Palacio.
Dirige la gara dello stadio Ferraris di Genova l’arbitro Daniele Doveri.

Genoa-Bologna: primo tempo

Le squadre si affrontano a viso aperto fin dai primi minuti di gioco. Dopo appena trenta secondi Destro bussa alla porta del Bologna con una conclusione al volo controllata da Da Costa. Successivamente anche Criscito e Zajc si iscrivono alla partita, in entrambi i casi il portiere del Bologna risponde presente. A suonare la carica negli ospiti è Vignato, che con un tiro insidioso impegna Perin. Il canovaccio della gara è chiaro: Bologna in controllo, Genoa che gioca in ripartenza. Tuttavia gli ospiti non riescono mai ad entrare in area, così l’unica occasione per i felsinei arriva al 31′ con un tiro dalla distanza di Orsolini che impegna Perin. I ritmi calano ma al 44′ irrompe in area Shomurodov , che mette in mezzo per Zappacosta, il cui tiro viene parato da Da Costa. Sulla ribattuta arriva Zajc: palla in rete e Genoa in vantaggio. Si chiude senza recupero la frazione.

Genoa-Bologna: secondo tempo

Nella ripresa il Bologna cerca di guadagnare qualche cosa in fase d’attacco. Tuttavia il palleggio è sterile e così la squadra ospite non riesce mai a rendersi realmente pericolosa, grazie anche alla buona disposizione in difesa dei padroni di casa. Il Genoa sfrutta magistralmente la situazione e trova il raddoppio con Destro al 55′. Errore da matita rossa di Schouten, che si addormenta e permette il recupero del neo entrato Eyango. Sesta rete in questo campionato per l’ex Milan. Mihajlovic ridisegna la squadra con gli ingressi di diversi elementi spiccatamente offensivi. Ma i giochi ormai sono fatti, dal 60′ in poi il Bologna tiene palla, ma non riesce mai a sfondare.
Vince il Genoa, la cura Ballardini funziona e in attesa di Parma e Torino, il Grifone esce dalla zona rossa. Altra sconfitta per il Bologna, che fa suonare più di un campanello d’allarme.

Tabellino

Marcatori: 43′ Zajc, 55′ Destro (G)

Genoa (3-5-2): Perin; Masiello, Radovanovic, Bani; Zappacosta, Behrami (46′ Eboa Ebongue, 74′ Lerager), Badelj, Zajc, Criscito (46′ Ghiglione); Destro (86′ Melegoni), Shomurodov (81′ Pjaca). Allenatore: Ballardini

Bologna (4-2-3-1): Da Costa; Tomiyasu, Danilo, Paz (82′ Poli), Hickey (60′ Dijks); Schouten (60′ Barrow), Dominguez; Orsolini (74′ Skov Olsen), Soriano, Vignato; Palacio (82′ Rabbi). Allenatore: Mihajlovic

Arbitro: Doveri

Ammoniti: Radovanovic, Ghiglione (G)

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20