Giovanni Stroppa si auspicava ad un inizio di stagione diverso. Il suo Crotone ha deluso le aspettative offrendo pochi spunti. L’allenatore nella conferenza stampa dopo la gara di Marassi contro il Genoa non ha nascosto la delusione. Maran invece è ampiamente soddisfatto della prova dei suoi, quattro reti nella prima gara non sono poco.

Stroppa: “Squadra ingenua”

“Non mi sembra che la squadra, al di là dei singoli episodi, abbia avuto un approccio troppo morbido: abbiamo avuto subito un’occasione con Mazzotta dopo due minuti ma non siamo stati bravi a sfruttarla. Da lì, nonostante la partita in salita, abbiamo disputato buon primo tempo con diverse occasioni che non siamo riusciti a capitalizzare. Poi la squadra è pian piano calata fisicamente, come era preventivabile viste le condizioni della vigilia. Probabilmente se a quel punto il risultato fosse stato un po’ diverso sarebbe riuscita a sopperire mentalmente. Certamente dobbiamo migliorare in tutte e due le fasi. La società sa cosa fare, non è la partita di oggi che deve essere il campanello d’allarme per intervenire sul mercato. Aggiungo che oltre alla necessità di completare la rosa c’è una condizione fisica differente: non avendo potuto disputare amichevoli nel precampionato purtroppo la acquisiremo giocando. “

Maran: “Debutto emozionante”

Maran non ha nascosto la soddisfazione di esordire in questo modo nel suo nuovo stadio.

Il debutto è sempre emozionante, poi riuscire a farlo in questo stadio è stato bello. Ho visto un spirito buono, di squadra, che ho chiesto loro prima dell’incontro. La squadra ha lottato su ogni pallone e per me questo era il primo step da fare. I nuovi arrivi? Mi aspettavo che di dessero una mano subito, mi aspettavo che fossero subito protagonisti perchè sono giocatori di esperienza. Abbiamo moltissimi margini di miglioramento, il nostro obiettivo è crescere.

Leggi anche: Serie A, il Genoa rifila un poker al Crotone

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20