Quando l’ex Calciatore Gianluca Vialli annunciò di aver scritto un libro dal titolo Goals, tutti pensavano che si trattasse di un autobiografia.

Invece si tratta di storie sportive note e non note, valori ed insegnamenti che il mondo dello sport ha lasciato nelle sfaccettature più reali.

L’ultima è la storia di Gianluca Vialli, ma non tanto del bomber di Cremonese, Samp, Juve e Chelsea, bensì dell’ultimo anno passato da Luca in compagnia dell’avversario più ostico: un tumore.

Vialli racconta nel dettaglio i sintomi mentre era su un campo da golf, la scoperta, la paura di morire (con tanto di testamento), le cure e la riabilitazione (con un medico che “per fortuna è tifoso del Chelsea”).

E qui Vialli nella ripresa, tutt’ora in corsa, ci spiega che quelle frasi che tappezzano il libro sono post-it che invadono lo studio di casa sua e che sono diventate “la sua corazza” che si è sentito in dovere di condividere con tutti. Exemplum anche per lui in fin dei conti.

Il libro vuole essere un quaderno ricco di consigli e pillole su come affrontare le difficoltà di tutti i giorni.

L’ultimo capitano ad avere alzato la Champions con la Juventus è ben conscio di come lo sport, e la vita degli sportivi, siano uno strumento di sensibilizzazione e di veicolazione di messaggi più ascoltato.

Inoltre il libro sostiene la Fondazione Vialli e Mauro per la ricerca e lo sport.

Perchè leggere “Goals, 98 storie + 1 per affrontare le sfide più difficili”?

Goals è consigliato a tutti, sportivi e non, in unico libro ci sono le più belle imprese sportive accadute fino ad oggi.

Il libro di Gianluca Vialli Goals, è edito da Mondadori, è composto da 300 pagine,è disponibile sia in versione digitale che cartacea.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20