fbpx
Dicembre1 , 2021

Gio Reyna ha imparato da Marco Reus, Jadon Sancho e Lukas Piszczek

Related

NFL, Week 13 – La preview di Cowboys – Saints

La tredicesima settimana di Regular season 2021 si apre...

Everton vs Liverpool: pronostico e possibili formazioni

Due rivali del Merseyside in forme molto diverse rinnovano...

-Torino: Belotti ko, idea Pellegri?

Il grave infortunio di cui è stato vittima Andrea...

Wolverhampton Wanderers vs Burnley: pronostico e formazioni

Il Wolverhampton Wanderers ospiterà domani mercoledì 1 dicembre il...

Share

Gio Reyna, centrocampista internazionale e del Borussia Dortmund, dice di essere grato per l’influenza che Jadon Sancho, Marco Reus e Lukasz Piszczek hanno avuto sulla sua carriera da professionista.

Chi è Gio Reyna?

Il 18enne è ora alla sua seconda stagione completa al BVB e ha brillato nella prima partita competitiva del club della campagna 2021/22 nella vittoria del primo turno della DFB Cup 3-0 contro il Wehen Wiesbaden sabato, causando regolarmente problemi tra le linee e preparando Erling Haaland per il gol che ha completato la sua tripletta. L’allenatore Marco Rose era pieno di elogi per l’adolescente dopo il fischio finale: “Penso che Gio sia stato molto bravo. Era molto presente sulla palla e ha avuto alcuni momenti creativi. Durante la pre-stagione ha migliorato la sua fisicità e la volontà di lavorare contro la palla. Continueremo a lavorare con lui su questo”.

Il percorso

Lo stesso Reyna non ha dimenticato chi lo ha aiutato ad arrivare a questo stadio – compreso l’ex compagno di squadra Sancho. “Non potrò mai ringraziare abbastanza [Jadon] per quello che ha fatto per me da quando ci conosciamo”, ha detto Reyna alla rivista Kicker. “Fin dal primo giorno mi ha detto di mettermi in contatto con lui in qualsiasi momento se avessi mai avuto un problema. E in termini sportivi mi ha anche aiutato dicendomi di credere in me stesso, di essere fiducioso e di mostrare che, non importa quanto io sia giovane. Puoi essere un buon atleta solo se credi in te stesso. Lui è stato un esempio per me in questo senso. Ho potuto orientarmi su di lui“. Reyna da allora ha preso possesso della maglia n. 7 precedentemente indossata da Sancho e in questa stagione si assumerà una maggiore responsabilità creativa in assenza dell’inglese – insieme al collega centrocampista d’attacco Reus.


Tutte le notizie dalla Bundesliga


L’esperienza del Dortmund

E l’otto volte internazionale USA ha anche espresso la sua gratitudine verso il capitano del Dortmund: “È una leggenda assoluta del club. Non ci vedo necessariamente come concorrenti per un posto in squadra. Ovviamente ci sono alcune somiglianze tra noi e il nostro modo di giocare. Anche oggi lo guardo e imparo da lui. Se c’è competizione tra noi, allora è molto sana“. Anche Reus ha iniziato contro il Wiesbaden, ma con la firma estiva Donyell Malen e Thorgan Hazard, entrambi entrati dalla panchina nel secondo tempo, il Dortmund sembra ancora una volta ben fornito nel terzo finale. Come rimanere davanti alla concorrenza è qualcosa che Reyna ha imparato dall’icona di Dortmund Piszczek, che ha lasciato il club in estate dopo 11 anni al Signal Iduna Park. “Il modo in cui ha lavorato così duramente su se stesso ogni giorno come professionista, e il modo in cui ha portato la squadra con lui, era eccezionale”, ha detto Reyna. “Lo amavamo tutti. Con il suo atteggiamento era un modello per tutti noi”.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20
spot_img
Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20