Wout Poels
L'olandese vince la settima tappa

L’olandese del Team Ineos tiene nella prima parte del Monteé de Pipay, poi va a riprendere Fulgsang e Buchmann, bruciandoli in volata

Tappa 7: Saint-Genix-les-Villages > Les Sept Laux-Pipay (133 km)

Wout Poels è il vincitore della settima tappa del Giro del Delfinato 2019. L’olandese del Team Ineos regge sulle prime rampe del Monteé de Pipay, e poi va a riprendere Jakob Fulgsang ed Emmanuel Buchmann, imponendosi in volata. Adam Yates perde 10”, ma difende la sua maglia gialla

La tappa parte con alcuni ritiri (uno sui tutti quello di Tom Dumoulin, per i riacutizzarsi del dolore al ginocchio) e con la preoccupazione per le condizioni meteo, che indicano forti temporali lungo tutto il corso della tappa

La scelta della giuria è quella di far partire i corridori, valutando se sospendere la corsa in seguito. Pronti via e Julian Alaphilippe tenta nuovamente la fuga dopo il successo di ieri. Ma il gruppo torna subito compatto

Intorno al km 20 parte la fuga di giornata, composta da 27 corridori, tra i quali Alaphilippe, che continua a raccogliere punti per la maglia a pois, scollinando per primo sul Col du Granier e sul Col de Marcieu. Ai piedi della salita finale del Monteé de Pipay, i fuggitivi si rialzano, con il gruppo che ormai li tallona a 1′ di distacco

La Movistar si porta in testa a fare il ritmo, selezionando il gruppo, tanto che Gianni Moscon perde contatto dai migliori. Ai 10 dall’arrivo ecco che la corsa esplode. Nairo Quintana si lancia all’attacco, portando con se il solo Michael Kwiatkowski, mentre l’Astana si mette al loro inseguimento

Izagirre, Fulgsang e Thibaut Pinot evadono dal gruppetto dei migliori, tentando di raggiungere la coppia di attaccanti. Il tentativo di Quintana viene presto neutralizzato, mentre i superstiti della fuga iniziale restano con solo 13” sul gruppo di Adam Yates

Proseguono gli scatti in testa, ma nessuno riesce ad affondare il colpo decisivo. Il gruppetto dei migliori intanto va a riprendere l’ultimo fuggitivo di giornata. Ai -4 l’attacco di Jakob Fulgsang mette alla frusta il gruppo, dal quale perdono contatto Quintana e Richie Porte

Fulgsang raggiunge Buchmann, mentre Adama Yates, Thibaut Pinot e Wout Poels accelerano, ma senza riuscire a raggiungere la coppia al comando. Giunti all’ultimo chilometro il danese dell’Astana tenta di staccare il tedesco della Bora, mentre gli altri big cercano di rientrare con il proprio passo

Ai 300 metri dall’arrivo Wout Poels sembra poter rientrare sui due battistrada. L’olandese raggiungere Fulgsang e Buchmann, e lancia la volata, vincendo la settima tappa del Giro del Delfinato 2019 precedendo Fulgsang e Buchmann. Yates e Pinot pagano 10”, quasi 1′ per Quintana e Porte

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.