Matej Mohoric
Impresa da lontano dello sloveno

Lo sloveno della Bahrain Merida parte da solo ai 50 dall’arrivo, compiendo un’impresa d’altri tempi. Successo finale per Sivakov davanti Hindley e Ulissi

Tappa 7: Bukovina-Tatrzańska (132,5 km)

Matej Mohoric è il vincitore dell’ultima frazione del Giro di Polonia 2019. Lo sloveno della Bahrain Merida parte all’attacco insieme ad altri 13 corridori. Poi mentre gli altri vengono uno ad uno riassorbiti dal gruppo, Matej va all’attacco e resta per 40 km in fuga solitaria, andando a vincere a Tatrzanska

Successo finale per Pavel Sivakov. Il russo del Team Ineos chiude primo nonostante non abbia vinto nemmeno una tappa in questo Giro di Polonia 2019. Secondo posto nella generale per Hindley, terzo il nostro Diego Ulissi

L’ultima fuga del Giro di Polonia 2019 è composta da: Tomasz Marcynzsky, Carlos Betancur, Carl Friedik Hagen, Clement Chevrier, Michale Golas, Simon Geschke, Simone Petilli, Matej Mohoric, Serge Pauwels, Mathias Le Turnier, Ivan Rovny, Merhawi Kudus, Jose Rojas e Tsgabu Grmay

Il gruppo, tirato dalla formazione della maglia gialla Jonas Vingegaard, la Jumbo Visma, lascia loro al massimo 3′ di vantaggio. Poi inizia le manovre di rimonta, anche perché molte squadre vogliono giocarsi la vittoria, tentando di strappare la maglia dalle spalle di Vingegaard

Superati i 100 km il gruppo chiude sui fuggitivi. Ma in contrattacco riparte ancora una volta Matej Mohoric, che prova il colpo in solitaria da lontano. Sulle rampe della salita di Sierockie si stacca intanto la maglia gialla, Jonas Vingegaard, mentre il gruppo dei migliori insegue lo sloveno della Bahrain Merida con 50” di ritardo

Sulle salita di Sciana Bukovina Mohoric mantiene 30”, ma da dietro ecco gli attacchi di Brambilla e Formolo. Geschke va a conquistare altri punti sullo scollinamento, e si porta matematicamente a casa la maglia scalatori, sfilandola dalle spalle di Marcynzsky. Sempre in testa Mohoric, con 30” sul gruppetto inseguitori, che ha nel frattempo ripreso i due italiani

Continuano le mosse dei corridori alle spalle dello sloveno. Partono in contropiede Grmay, Brambilla, Powless e Poljanski L’italiano prova poi ad andar via da solo in salita, ma il suo tentativo si esaurisce dopo un paio di chilometri. Terminata anche l’ultima salita, a Mohoric restano 20” sul quartetto inseguitori, e 40” sulla coppia Miguel Angel Lopez-Navarro

Gruppo dei migliori ormai staccato oltre 1′, con Sivakov già virtualmente maglia gialla dopo il crollo di Vingegaard. Sfrutta a pieno la discesa Matej Mohoric, che raddoppia il suo vantaggio, che sfiora ora il 1′. Sempre alle sue spalle Brambilla, Poljanski, Grmay e Powless, poi il terzo gruppo formato da Lopez e Navarro. Tagliato fuori dalla lotta per la vittoria il gruppetto di Sivakov e degli altri big

Ultima rampa per lo sloveno, ormai lanciatissimo verso la vittoria. Alle sue spalle si studiano gli inseguitori. Forcing di Brambilla che vuole prendersi almeno il secondo posto. Esplode la corsa anche nel gruppo dei migliori. Partono Izaguirre, Majka e Sivakov

Va a vincere nel frattempo Matej Mohoric, autore di un’impresa d’altri tempi. Secondo posto per Powless, terzo Brambilla. Nessun’azione nel gruppo dei migliori, Pavel Sivakov vince il Giro di Polonia 2019

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.