Peter Sagan, campione slovacco della Bora.

Lo sloveno Peter Sagan, tre volte campione del mondo, si è imposto nella terza tappa del Giro di Romandia 2021 precedendo sul traguardo l’italiano Sonny Colbrelli( Bahrain Victorius) e il neozelandese Patrick Bevin(Israel Start-up Nation).

Giro di Romandia 2021: come è andata la terza tappa?

La prima fuga della terza tappa, Aigle-Martigny di 168 km, parte già dopo 4 minuti per opera di Manuele Boaro, Robert Power, Filippo Conca, Thymen Arensman, Joel Suter, Alexus Gougeard, Thomas Champion. Il gruppo è tirato in gran parte dalla Ineos di Rohan Dennis. Nelle battute finali della cirsa, una volta ripreso il gruppo, Mattia Cattaneo, Remi Cavagna, Damien Howson e Sebastien Reichenbach, hanno tentato di fare il vuoto, ma all’ultimo chilometro ci pensa Tratnik a guidare la volata. Sonny Colbrelli parte in testa ma viene bruciato da da Peter Sagan. Al terzo posto si piazza Patrick Bevin, davanti agli azzurri Pasqualon e Covi.

Le parole di Peter Sagan

Il vincitore della terza tappa del Giro di Romandia 2021 ha parlato cosi: “Solo oggi avevo una chance e sono contento di averla presa, di aver vinto per me, per la squadra e per i miei compagni che hanno fatto un gran lavoro. Tenere la maglia della classifica a punti qui potrebbe essere la preparazione ideale per la maglia a ciclamino? Qui è un po’ più difficile rispetto al Giro d’Italia, perché ora ci saranno solo salite, quindi vedremo come andrà. Le prossime giornate saranno dure per me, lo saranno per tutti, ma per gli scalatori è diverso”.

Liegi-Bastogne-Liegi 2021: vince lo sloveno Pogacar

Simon Yates vince il Tour of Alps 2021

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20