Nans Peters
II francese vince ad Anterselva

Il francese vince in solitaria ad Anterselva. Nel finale Landa e Carapaz staccano Primoz Roglic e Vincenzo Nibali. Lopez con i migliori

17° Tappa Commezzadura/Val di Sole – Anterselva (180 km)

Nans Peters vince la 17esima tappa del Giro d’Italia 2019. Il francese dell’AG2R La Mondiale regola i compagni di fuga e parte quando al traguardo mancano 10 km, andando a trionfare in solitaria ad Anterselva. Buon secondo posto per Esteban Chaves. Chiude il podio Davide Formolo, che si avvicina alla Top 10

Giornata caratterizzata da un’altissima media di gara (40 km nella prima ora), e con salite brevi ed esplosive. Nel finale si accende anche la sfida tra gli uomini della generale. Il primo a rompere gli indugi è Miguel Angel Lopez, che guidato da compagno Jna Hirt tenta un allungo, mentre alle sue spalle Simon Yates, dato tra i favoriti della vigilia, perde terreno

Hugh Carthy va a riprendere il colombiano, e poi via via tutti gli altri a cominciare da Mikel Landa e Richard Carapaz della Movistar, dal capitano del Team Jumbo Primoz Roglic e da Vincenzo Nibali, Damiano Caruso e Domenico Pozzovivo della Bahrain Merida. Ma la maglia bianca non regge il ritmo del proprio compagno di squadra, venendo risucchiato dal gruppetto e finendo negli ultimi posti

E’ l’occasione perfetta per Mikel Landa. Il basco, che in questo Giro ha lavorato come gregario per la maglia rosa Carapaz, attacca ai -2, portandosi dietro Hugh Carthy. Roglic e Pozzovivo si mettono a tirare in prima persona, cercando di ridurre i danni, mentre Carapaz, Lopez e Mollema restano a ruota. Landa intanto guadagna secondi su secondi, arrivando a staccare Carthy e involandosi da solo verso il traguardo

E all’ultimo chilometro anche la maglia rosa si unisce alla festa, attaccando insieme a Lopez, e lasciando sul posto Roglic, Nibali e Pozzovivo, che sembrano accusare la stanchezza della tappa di ieri. Il basco chiude con 20” di vantaggio su Nibali e Roglic, mentre Carapaz mette in cascina altri 7” sul siciliano e sullo sloveno

In classifica Richard Carapaz guadagna terreno, ed ora viaggia con 1’54” su Vincenzo Nibali, mentre Mikel Landa si avvicina al terzo posto di Primoz Roglic. Guadagna ancora la maglia bianca Miguel Angel Lopez, che anche oggi stacca Pavel Sivakov e Hugh Carthy, ma perde quasi 5′ da Nans Peters, che rientra in gioco per il simbolo del miglior giovane del Giro

Domani tappa dedicata ai velocisti, da Valdaora a Santa Maria di Sala, prima del gran finale con l’arrivo in salita a San Martino di Castrozza, e il tappone dolomitico che insieme alla cronometro del giorno successivo, decideranno il Giro d’Italia 2019

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20