gp austria aragon misano fp1 fp2 fp3 motogp qualifiche

La FP3 del GP d’Austria si è presentata ai piloti MotoGP con la pista bagnata. Fortunatamente, è spuntato il sole, cosa che ha permesso all’asfalto di asciugarsi in fretta. In queste condizioni miste viene fuori Maverick Vinales, primo nella sessione mattiniera della classe regina. Con un tempo di 1’24″317, il catalano della Yamaha ufficiale migliora il proprio tempo nella combinata, accedendo direttamente nella Q2.


GP Austria FP1 MotoGP: Espargaro comincia bene

Vinales precede il duo Ducati di Jack Miller e Andrea Dovizioso, già qualificati per il secondo turno delle qualifiche. La top five si chiude con Alex Rins e Miguel Oliveira, primo dei piloti KTM.

Pol Espargaro è solo settimo questa mattina, ma mantiene il primato nella combinata. Entra in top ten Fabio Quartararo, che proprio all’ultimo giro utile strappa il posto finale nella Q2, al termine di un turno difficile. Rimangono fuori Danilo Petrucci, e soprattutto Valentino Rossi. Il pesarese è stato uno dei pochi che non ha migliorato il tempo del venerdì E’ undicesimo nella sessione, e 13esimo nella combinata.

Rimane in top ten Franco Morbidelli, con la seconda Yamaha del Team Petronas, a cui si aggiunge la seconda Suzuki di Joan Mir, e Nakagami con l’unica Honda qualificata.


GP Austria FP2 MotoGP: la pioggia rovina i piani

Gp Austria, resoconto delle FP3 MotoGP

La pioggia della notte ha reso obbligatorio l’uso delle gomme rain all’inizio del turno. Tuttavia, quasi tutti i piloti decidono di girare, in vista di una qualifica e di una gara che potrebbero svolgersi in queste condizioni. Fa eccezione Jack Miller, il quale decide di rimanere ai box.

Man mano che la pista si asciuga, i tempi cominciano a scendere. Andrea Dovizioso è il mattatore della mattinata, facendo segnare i migliori riferimenti. Il forlivese sembra particolarmente a suo agio con la Ducati, finalmente a posto con il setting. Anche il satellite Johann Zarco sembra andare particolarmente bene.

Fa invece fatica Fabio Quartararo, che con le gomme rain non sembra per nulla a suo agio. E’ costantemente in fondo nella classifica dei tempi, e commette dei lunghi che gli costano dei giri cancellati.

A cinque minuti dal termine, l’asfalto è pronto per accogliere le slick. Tra i primi a montarle c’è Alex Marquez, che così fa un salto di qualità. Anche Vinales e Quartararo decidono di farlo, in quanto vogliono tentare di migliorare il loro piazzamento assoluto. Maverick prova a fare un cambio di moto, ed usare un treno nuovo. La strategia paga: negli ultimi minuti, Vinales sale in cima alla classifica parziale, entrando in top ten.

Valentino Rossi mostra buoni progressi con la gomma da bagnato, ma con il passaggio alle slick sembra perdere competitività. Il Dottore non riesce a migliorare il crono di ieri, e dovrà passare per la Q1. Continua il weekend in salita per Vale.

Grande battaglia allo scadere del tempo, tra Quartararo, Petrucci e Mir. Il maiorchino si mette subito “in salvo”, mentre il leader del mondiale è messo fuori dal ternano. Ci riprova nell’ultimo giro utile, dopo aver sfiorato la bandiera a scacchi. Non è un giro perfetto, ma è veloce quanto basta per scalzare “Petrux”, con uno scarto di appena mezzo decimo.

I tempi della combinata

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20