GP Catalunya FP1 - Marquez in testa davanti le Yamaha

GP Catalunya – Conclusa la prima sessione di prove libere con Marc Marquez subito a dettare il passo con il giro più veloce in 1’40.692. Lo spagnolo ha montato una soft nuova nel finale mettendosi tutti dietro.

Bene le Yamaha con il secondo tempo di Quartararo che ha chiuso a 111 millesimi dal campione del mondo, seguito dalla Yamaha ufficiale di Vinales staccato di 180 millesimi dal primo tempo.

Comincia bene il week-end anche Andrea Dovizioso che ha chiuso in 1’41.030. Il ducatista è il favorito per la vittoria finale. Quinto tempo per un bravissimo Nakagami che continua il suo percorso di crescita con il miglior tempo delle moto clienti. Il giapponese è appena davanti a Jack Miller, anche lui su moto clienti, a 9 millesimi dal pilota Honda.

In settima posizione troviamo Alex Rins su Suzuki, autore di un buon run e non distante da Marquez. L’altra Yamaha Petronas di Morbidelli si classifica all’ottavo posto.

Finalmente un turno tranquillo per Valentino Rossi autore di un run di 20 giri con le stesse gomme, con le quali all’ultimo giro segna il tempo di 1’41.190 a 498 millesimi da Marquez che nel finale gli ha preso la scia.

Chiude la top ten Aleix Espargaro sull’Aprilia a 521 millesimi da Marquez.

Più dietro troviamo Jorge Lorenzo in 17° posizione a 929 millesimi. Il maiorchino ha provato parecchie cose nuove sulla sua Honda e cercherà di rientrare tra i dieci.

Male anche Danilo Petrucci in 18°posizione anche lui a quasi un secondo dal miglior tempo.

Da segnalare una buona sessione di Zarco in 13°posizione, appena davanti al compagno Pol Espargaro che in questo inizio di stagione gli è stato nettamente superiore.

Desolante la prestazione di Andrea Iannone che ha chiuso 19esimo a più di mezzo secondo dal suo compagno di squadra.

Alle 14.00 secondo turno di prove libere.

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.