Gp Emilia-Romagna Perez

Il Gp dell’Emilia-Romagna, è stato un vero incubo per Sergio Perez. Il messicano partiva dalla seconda posizione, alle spalle di Hamilton. Ha concluso il suo secondo gran premio con Red Bull in undicesima posizione.

Bottas contro Russell: l’incidente che ha cambiato la gara

Gp Emilia-Romagna: Perez ha perso un’occasione?

L’undicesimo posto non era il risultato che Sergio Perez sperava di ottenere. La sua gara sembrava partire con ottimi presupposti. Secondo posto in griglia dietro Lewis Hamilton e davanti al compagno di squadra. Tuttavia, la gara italiana è stata un vero inferno per il pilota messicano. Ha perso prima la posizione a causa di Verstappen, poi un suo errore ha permesso alla Ferrari di Leclerc di prendersi la terza posizione. In seguito, la penalità di 10 secondi di stop e go che ha condizionato pesantemente la sua gara. Il messicano ha concluso in undicesima posizione, alle spalle di Raikonnen e fuori dalla zona punti.

L’ex Racing Point, ha parlato così nel post gara: “Fondamentalmente è stata una giornata molto brutta e un brutto lavoro. Sono molto dispiaciuto per la squadra, quindi non vedo l’ora di imparare da cosa è andato storto. Non conoscevo questa macchina in queste condizioni e ci è voluto molto per mettere la giusta temperatura nelle gomme nei primi giri. Non sapere quanto avrei potuto fare con l’assetto in macchina ha reso tutto molto complicato e ho commesso un errore. Imparerò da questo e ci farò meglio per la squadra, perché oggi avremmo dovuto essere in due sul podio“.

Anche il team principal della scuderia, Christian Horner, ha commentato la prestazione di Sergio Perez: “Penso che sia stata una gara più complicata per lui. Ovviamente l’errore subito dietro la safety car, la penalità di 10 secondi, e poi purtroppo l’errore alle spalle delle Ferrari alla ripartenza è stato un peccato perché anche lui avrebbe potuto salire sul podio. Quindi è frustrante non averlo lassù. Sta sicuramente trovando il suo ritmo e trovando i suoi piedi. E sono sicuro che avrà in vista fine settimana molto più forti“.

Sito ufficiale F1.com

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20