Gp Emilia Romagna

Max Verstappen conquista l’undicesima vittoria in carriera nel Gp dell’Emilia-Romagna. Una gara senza sbavature quella del pilota olandese della Red Bull. Sconfitto Hamilton che dovrà lottare fino all’ultimo per l’ottavo titolo mondiale. Bene la Ferrari ma Lando Norris è super (3°).

Red Bull: primo aggiornamento aereodinamico

Gp Emilia-Romagna: cosa è successo?

La pioggia accompagna i primi giri del gran premio italiano che vede subito il sorpasso di forza di Max Verstappen ai danni di Hamilton. L’olandese sfrutta la scia della Mercedes e sorpassa il sette volte iridato al “tamburello”. Abile Leclerc in avvio a conquistare la terza posizione di un distratto Sergio Perez che concluderà il gran premio in 12a posizione. Nelle retrovie però Latifi va a muro provocando l’entrata in pista della prima safety car. Le condizioni della pista sembrano migliorare ma i team decidono di adattare un approccio previdente mantenendo la gomma intermedia. Il primo a passare a mescola soft è Vettel che soffre alcune zone bagnate del circuito. Nel mentre Carlos Sainz insegue le due McLaren di Ricciardo e Norris sorpassando la vettura dell’australiano salendo di posizione.

Il giro 32 però è il punto di svolta della gara: Hamilton va lungo perdendo la seconda posizione a favore di Leclerc ma soprattutto di Verstappen che è libero di aumentare il distacco della W12 del britannico. Poco dopo però un brutto incidente vede protagonisti Russell e Bottas. La Williams dell’inglese, nel tentativo di sorpasso finisce sull’erba provocando la perdita di controllo da parte del pilota. Bottas viene letteralmente travolto dalla monoposto avversaria ed entrambe si infrangono contro il muro. Detriti e vetture a bordo pista causano l’interruzione della gara per bandiera rossa. Hamilton dunque riparte dalla nona posizione mentre Verstappen è al comando. La gara riprende dopo circa 20 minuti di stallo e vede Lando Norris approfittare della mescola soft per passare Leclerc e guadagnare la seconda posizione. Tuttavia il distacco da Verstappen è incolmabile (+20 secondi).

La gara sembra scritta ma Lewis Hamilton legittima i suoi sette titoli mondiali con una super rimonta. Il britannico entra in modalità “hammer time” e dalla nona posizione riesce a terminare la gara in seconda a discapito di un commovente Norris. Vince Verstappen ma la gara di Hamilton merita applausi. Bene il gp delle due Ferrari che terminano in quarta posizione (Leclerc) e quinta (Sainz). Ottima prestazione dello spagnolo che partiva dall’undicesima casella. Di seguito l’ordine di arrivo completo:

  1. Verstappen-2. Hamilton-3. Norris-4. Leclerc-5. Sainz-6. Ricciardo-7. Stroll-8. Gasly-9. Raikonnen-10. Ocon-11. Alonso-12. Perez-13. Tsunoda-14. Giovinazzi-15. Schumacher-16. Mazepin

PILOTI RITIRATI: Bottas (Mercedes)-Russell (Williams)-Latifi (Williams)- Vettel (Aston Martin)

Sito ufficiale F1.com

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20