gp stiria francia emilia romagna catalogna misano dichiarazioni qualifiche gara
Dal canale ufficiale Youtube MotoGP

Dopo le qualifiche mozzafiato del Gp di Francia, che potete rivivere in questo articolo, è giunto il momento di ascoltare le parole dei piloti, ossia le dichiarazioni effettuate dopo la sessione delle prove ufficiali.

GP Francia, le dichiarazioni post qualifiche

Fabio Quartararo (polesitter): “La pole è davvero speciale, è da tanto che non ne facevo una. Le condizioni erano piuttosto difficili, freddo, difficile scaldare la gomma davanti. Sono felice perché abbiamo lavorato nel modo giusto. Ieri ero fiducioso perché sapevo dove dovevamo migliorare, non ho preso rischi, oggi li ho presi e sono felice di partire dalla prima fila“.

(sulle Ducati in prima fila): “Due Ducati in prima fila, avremo qualche piccolo problema ma sono sicuro che abbiamo il passo per lottare per la vittoria“. (intervista Motosprint)

Danilo Petrucci: “Sono molto contento, è una bella sensazione. Speriamo che anche la gara di corra sull’asciutto, mi sono sentito molto competitivo, ha funzionato tutto, potremo fare molto bene domani, per la gara ce la giochiamo“.

(sui progressi delle sue prestazioni): “A Barcellona abbiamo fatto passi avanti importanti anche se non si è visto in gara, abbiamo sistemato alcune cose soprattutto in frenata, che è sempre stato uno dei miei punto di forza, oggi abbiamo visto i risultati. Sono convinto che da qui in avanti si possa fare un buon finale di stagione“. (intervista Sky Sport)

Jack Miller: “Non importa quali condizioni ci saranno domani, mi sento in forma. Eravamo vicinissimi alla pole position. Purtroppo non ci siamo riusciti, ci riproveremo il prossimo weekend. C’era molto vento verso mezzogiorno. Ma in generale, dopo la caduta e tutto il resto sono contento del secondo posto in griglia. A Le Mans non si sa mai cosa può succedere“. (intervista Corsedimoto)

Andrea Dovizioso: “Siamo in tanti con un passo molto simile, ma come spesso accade, tutti questi piloti in realtà non hanno lo stesso passo. Bisogna studiare per capire quando uno ha fatto il tempo e come e non è così facile. Noi non siamo i più veloci, ma siamo messi bene“.

Le gomme si consumano in un modo un po’ anomalo: non hanno un vero calo, infatti nella FP4 abbiamo usato tutti le gomme usate del mattino e quasi tutti hanno fatto il tempo alla fine. C’è una calo al massimo angolo di piega, ma è la caratteristica della gomma di quest’anno“.

(sulla gara di domani): “Domani sarà fondamentale mettersi davanti ed essere veloci fin dai primi giri. Una cosa che non è semplice a Le Mans, perché è una pista molto lenta e molto stretta. Ad inizio turno non riesce ad andare forte quasi nessuno, ma in gara può fare la differenza, quindi dobbiamo farci trovare pronti“.

Qualsiasi Yamaha che va davanti può fare la differenza domani, quindi sarà fondamentale non dargli la possibilità di fare le loro linee, perché sono molto veloci e costanti. Loro possono mantenere abbastanza facilmente un buon passo fino alla fine. Il nostro obiettivo è di giocarci il podio, perché è fondamentale anche per rimanere a galla in ottica campionato“. (intervista Motosport.com)

Valentino Rossi: “Non sono contento. Dovevo fare meglio perché il mio potenziale era migliore. Nella MotoGP, quando parti decimo non sai mai dove potrai arrivare. Questa sera dovremo lavorare, perché la M1 non è troppo stabile in accelerazione. Domani si vedrà, la gara è lunga e dovrò partire bene“.

(sulle voci del VR46): “Nel 2021 non avremo una nostra squadra in MotoGP. Potremo parlarne per il 2022, in quel caso è tutto aperto“.

(Su Luca Marini e Avintia): “Io spererei di non farlo personalmente, di tasca mia, mi sembra la cosa fondamentale. Sarebbe meglio se ci pensasse la VR46 o gli sponsor. Sarebbe interessante portare Luca Marini in MotoGP, io spero che succeda ma non so se sarà possibile. Io penso che tra una decina di giorni si saprà di più“. (intervista GPone.com).

Clicca qui per approfondire l’argomento.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20