gp germania fp1 moto3

La Moto3 ritorna al GP di Germania dopo un anno di stop, e si parte con la FP1. Il time attack ci restituisce John McPhee come primatista, che nell’ultimo giro utile firma un 1’26″799. Tatsuki Suzuki, leader incontrastato del turno, termina secondo e paga solo un decimino dallo scozzese volante. Grande prova di Stefano Nepa, che apre la seconda fila virtuale seguendo uno specialista del giro secco Gabriel Rodrigo. Pedro Acosta mostra miglioramenti in assetto da qualifica, ed è quinto in una sessione che lo ha visto brillante. Dennis Foggia, Filip Salac, Andrea Migno, Deniz Oncu e Romano Fenati completano la top ten.


MotoGP: anteprima del GP di Germania


GP Germania: cosa succede nelle FP1 della Moto3?

Splende il sole in Bassa Sassonia, e l’asfalto tocca già i 30 gradi. Tatsuki Suzuki è il mattatore nella prima parte della sessione, mostrando un passo che sembra inarrivabile per tutti. Il “giappo-riccionese” segna un 28″0, rifilando sei decimi a tutti. Il numero 24 evidenzia anche un bel passo, girando costantemente sul 28″5. I riferimenti sono ancora alti rispetto al “26 basso in cui si girava nel 2019, ma siamo solo all’inizio di un lungo fine settimana.

Il time attack rimescola le carte. Le gomme nuove permettono di abbassare i tempi anche in maniera notevole. Andrea Migno e Gabriel Rodrigo sono i più veloci in questa fase, anche se “Mig16” tocca la zona verde nel suo giro migliore ed il suo giro viene cancellato. Ma ancora una volta è Suzuki a fare la differenza, scendendo per primo sotto il minuto e 28. Tatsu abbassa ancora il suo riferimento, ma alla fine è McPhee a prendersi la prima posizione. Nel suo ultimo giro utile, l’alfiere Petronas sfrutta bene il riferimento dei piloti che ha davanti, abbassando di un decimo il crono dell’alfiere Sic58, ed issandosi in prima posizione. Vediamo come se la cavano gli italiani: Niccolò Antonelli chiude 11esimo, Riccardo Rossi è 21esimo. Venticinquesimo tempo per Elia Bartolini, che anche in Germania va a sostituire Carlos Tatay, ancora infortunato. E a proposito di infortunati, non gira Aymu Sasaki, ancora alle prese con il botto del Montmelo.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20