fbpx
HomeMotoriFormula UnoGp Messico-F1: Verstappen diventa...

Gp Messico-F1: Verstappen diventa un gladiatore

Oggi 7 Novembre 2021 si è corsa la gara del Gp Messico-F1 dove Max Verstappen ha ribadito la sua supremazia andando a vincere la gara. Al secondo posto si è piazzato il nemico Hamilton che ha battagliato con il pilota della Red Bull fino all’ultimo. Terza posizione per Sergio Perez che si è spinto oltre ogni limite. Quinto posto per il Ferrarista Leclerc e sesto posto per il collega Sainz che hanno dato tutto.


Gp Messico F1: cosa è successo nelle qualifiche?


Gp Messico-F1: cosa è successo ad inizio gara?

Verstappen parte subito forte e raggiunge rapidamente al primo posto, mentre Bottas viene toccato da Ricciardo e va in testacoda in fondo alla griglia mentre la McLaren ha problemi con l’ala anteriore. Tsunoda dopo il contatto con una monoposto Alphine dice addio alla gara in anticipo. Anche Mick Schumacher non va oltre con la Haas. La safety car è schierata con Hamilton secondo davanti a Perez, Gasly e Leclerc. Giovinazzi è sesto davanti a Sainz, Vettel, Russell e Raikkonen. Bottas e Ricciardo alla fine sono rientrati ai box. Verstappen continua la sua corsa in modo perfetto mentre Sainz si sposta su Giovinazzi per ottenere il sesto posto mentre fuori dalla top ten si susseguono battaglie. Infatti Bottas non riesce a uscire dalla zona calda per approdare alle posizini più ambite.

Gp Messico-F1: la battaglia si fa dura

Nell’ottavo giro giri più veloci a bizzeffe per Max Verstappen che ora ha appena tre secondi di vantaggio su Lewis Hamilton, secondo. Il sette volte campione vince il premio per l’ovvia dichiarazione di giornata, “È veloce” è tutto ciò che dice alla radio. Raikkonen sale al nono round dall’esterno di Russell alla prima curva. È una buona giornata finora per l’Alfa Romeo. Poi nel 10 giro la super partenza della Williams viene vanificata dalla mancanza di ritmo con Latifi che viene superato da Norris e Ocon. Norris ha anche superato l’Haas di Mazepin. Al 13 giro Nicholas Latifi e Lance Stroll sono i primi due piloti a rientrare ai box e c’è quasi un contatto mentre entrano ruota a ruota nella prima chicane. Latifi prova a tenerlo al limite della curva due, ma è costretto a frenare perché Stroll arriva all’apice della terza. 

Verstappen non ha avversari

Il 21 giro è un altro giro più veloce del leader della corsa Max Verstappen che ha esteso il suo vantaggio a quasi otto secondi ora che Hamilton non riesce a fare i tempi sul giro necessari per stare vicino. L’altra Red Bull sembra più probabile che metta i bastoni tra le ruote con appena due secondi che separano Hamilton e Perez. Un messaggio molto strano arriva nel 24 giro alla radio di Hamilton: “Questi ragazzi sono ovviamente troppo veloci per noi”, mentre a Sergio Perez viene dato il messaggio di incitamento che dice “Vai a prenderlo”. Bottas intanto sta risentendo degli effetti delle difficoltà della Mercedes. Bottas al 28 giro prova a rientrare nelle prime posizioni alla prima curva, ma è troppo lontano quando collassano i freni e deve tornare indietro di nuovo. Per Waltteri una gara stregata iniziata male e finita anche peggio.

Hamilton va ai box

Al 30 minuto Hamilton si ferma ai box e dopo ricerca subito i suoi giri veloci, e questo assicurerà di rimanere davanti a Perez quando il pilota andrà ai box. Verstappen è ancora comodamente davanti mentre Gasly mantiene la posizione su Leclerc. Nel 34 giro Sergio Perez eredita il comando da Max Verstappen che ha uno stop senza problemi ed emerge con sette secondi di vantaggio su Hamilton. Anche Vettel e Raikkonen si sono fermati e sono usciti davanti ai duelli Ricciardo e Bottas. Ricciardo rientra ai box al 38 giro per la seconda volta per tornare alle gomme medie mentre il suo compagno di squadra è ancora fuori con il suo set originale di medie così come Sainz e Alonso. Anche Bottas rientra ai box al 41 giro per la seconda volta ed è un terribile stop da parte dei campioni Mercedes.

I piloti più esperti tengono alta la concentrazione

Sebastian Vettel, Kimi Raikkonen e Fernando Alonso corrono rispettivamente settimo, ottavo e nono posto al 49 giro e stanno mostrando ad alcuni dei giovani come si fa a rimanere lucidi mentalmente, ma Alonso ha la McLaren di Norris che inizia ad avvicinarsi con il set di gomme molto più fresco. Perez intanto porta il distacco da Hamilton a meno di sei secondi. Nel 53 giro Bottas è stato uno dei piloti più veloci in pista di recente e si è agganciato ancora una volta alle spalle di Ricciardo, ma questa volta l’australiano è dietro a Giovinazzi che sulla sua Alfa Romeo ha gomme dure molto consumate. Perez è a soli due secondi da Hamilton nel 57 giro e ogni decimo di secondo la folla diventa più incoraggiata. Leclerc alla fine lascia passare Sainz tra le curve otto e nove.

Gp Messico-F1: cosa è successo a Hamilton?

L’ingegnere di Sergio Perez al 60 giro parla alla radio e assicura al suo pilota che tutto va bene con la sua Red Bull e ha il via libera per attaccare Hamilton fino alla fine. Hamilton sta lottando per raggiungere il doppiato Norris davanti, ma non ci riesce. Nel 65 giro Alonso e Russell si spostano per consentire a Hamilton un po’ di aria pulita di cui aveva bisogno mentre le sue temperature stavano aumentando, ma Perez è trattenuto più del britannico, quindi il divario è tornato a due secondi, ma Verstappen è a 20 secondi dal suo rivale per il titolo. Bottas si è fermato ai box per le gomme morbide per cercare di strappare il giro più veloce all’olandese. Leclerc ripassa Sainz che non si è avvicinato abbastanza a Gasly per il quarto posto.

Sintesi finale della gara

Ancora una volta completamente dominante dal leader del campionato, Max Verstappen vince per la terza volta in Messico ma Bottas strappa il giro più veloce nell’ultimo giro. Hamilton tiene a bada Perez per il secondo posto, ma è ancora un podio di casa per il Messicano che ne sarà felice nonostante non sia riuscito a passare Hamilton. Pierre Gasly è stato comodamente staccato dal resto del centrocampo al quarto posto e la Ferrari ha superato la McLaren nella classifica costruttori con il quinto e il sesto posto. Anche Lando Norris ha guidato bene per recuperare le penalità per il cambio motore fino all’ultimo punto.

Classifica primi dieci

  1. Max Verstappen (Red Bull)
  2. Lewis Hamilton (Mercedes)
  3. Sergio Perez (Red Bull)
  4. Pierre Gasly (Alpha Tauri)
  5. Charles Leclerc (Ferrari)
  6. Carlos Sainz (Ferrari)
  7. Sebastian Vettel (Aston Martin)
  8. Kimi Raikkonen (Alfa Romeo)
  9. Fernando Alonso (Alpino)
  10. Lando Norris (McLaren)

Pagina Twitter F1: https://twitter.com/f1

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20

- A word from our sponsors -

spot_img

Most Popular

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

More from Author

-Kessie: passi avanti del Barcellona

Il Barcellona si sarebbe portato avanti nella corsa a Frank Kessie...

Emirati Arabi Uniti vs Siria: pronostico e possibili formazioni

Cercando di mantenere vive le loro speranze di qualificazione automatica per...

Giappone vs Cina: pronostico e possibili formazioni

Giappone e Cina riprenderanno le loro campagne di qualificazione ai Mondiali...

-Nandez-Juventus: i bianconeri stringono per l’uruguaiano

La Juventus non si ferma a Dusan Vlahovic. Dopo aver sistemato...

- A word from our sponsors -

spot_img

Read Now

-Kessie: passi avanti del Barcellona

Il Barcellona si sarebbe portato avanti nella corsa a Frank Kessie il cui rinnovo di contratto con il Milan appare sempre più in bilico. Secondo fonti spagnole, ci sarebbe addirittura già un accordo verbale in vista della firma prevista nei prossimi mesi. -Kessie: accordo vicino con il Barcellona? Fran...

Emirati Arabi Uniti vs Siria: pronostico e possibili formazioni

Cercando di mantenere vive le loro speranze di qualificazione automatica per il Qatar, gli Emirati Arabi Uniti danno il benvenuto alla Siria a Dubai nelle qualificazioni per la Coppa del Mondo AFC 2022 giovedì 27 gennaio. I padroni di casa occupano la terza posizione nel gruppo A...

Giappone vs Cina: pronostico e possibili formazioni

Giappone e Cina riprenderanno le loro campagne di qualificazione ai Mondiali 2022 giovedì, quando si daranno battaglia a Saitama. Dopo sei partite del terzo turno di qualificazione, il Giappone siede nei posti di qualificazione automatica, anche se con solo un punto di vantaggio sull'Australia, mentre i loro...

-Nandez-Juventus: i bianconeri stringono per l’uruguaiano

La Juventus non si ferma a Dusan Vlahovic. Dopo aver sistemato l'attacco con il bomber slavo, ora le attenzioni dei bianconeri si spostano sul centrocampo, per rinforzare il quale stanno pensando a Nathan Nandez del Cagliari, ma molto dipenderà dalle cessione di Ramsey, e uno tra Bentancur...

Coppa D’Africa-2022: una competizione tutta da seguire

La Coppa D'Africa-2022 non è ancora conclusa ma ha già offerto uno scenario ricco di eventi con sorprese inaspettate, delusioni cocenti, scandali e incidenti. Il torneo sta riscuotendo sempre più interesse e per questo motivo sarebbe utile costruire stadi all'avanguardia per uno sport che dovrebbe essere disputato...

Dovizioso e il mondiale 2022 che potrebbe essere l’ultimo

Dovizioso e il mondiale 2022, potrebbero riservare diverse sorprese: oltre ai risultati in pista, il pilota a fine stagione potrebbe seguire le orme di Valentino. Dovi del Team WithU Yamaha RFN, che ieri lunedì 24 gennaio, ha presenziato al Teatro Filarmonico di Verona per la presentazione della nuova...

Australian Open: Berrettini batte Monfils e vola in semifinale

Matteo Berrettini è il primo italiano a raggiungere le semifinali degli Australian Open: il romano batte Monfils come agli Us Open 2019, laddove cominciò la storia meravigliosa di questo ragazzo. Come è andata la partita contro Monflis? Matteo Berrettini si è qualificato per la semifinale dell'Open d'Australia battendo 3...

Arabia Saudita vs Oman: pronostico e possibili formazioni

L'Arabia Saudita ospita l'Oman giovedì 27 gennaio, sapendo che la vittoria li porterà un passo più vicini ad assicurarsi un posto alla Coppa del Mondo. Mentre la squadra di casa attualmente siede in cima al Gruppo B, l'Oman è in quarta posizione, quattro punti alla ricerca del...

James Allison: le monoposto 2022 potrebbero avere dei problemi

James Allison Ingegnere Britannico e Direttore Tecnico della Mercedes, ha rilasciato delle dichiarazioni sui cambiamenti a cui le monoposto saranno soggette prima di dare il via alla nuova stagione di F1. L'Ingegnere ci tiene a precisare che alcuni team potrebbero trovare delle difficoltà a rispettare il nuovo...

Ferrari-2022: si punta tutto sulla costruzione delle monoposto

Il capo del team Ferrari Mattia Binotto ha deciso presto di interrompere lo sviluppo dell'auto da corsa del 2021 per concentrarsi completamente sull'auto del 2022. Dichiara che è stato pesante il prezzo che è stato pagato per questo. Per questo il legame Ferrari-2022 dovrà essere sempre più determinante...

Iran vs Iraq: pronostico e possibili formazioni

L'Iran ospita l'Iraq nelle qualificazioni della Coppa del Mondo giovedì 27 gennaio, sapendo che la vittoria assicurerà il loro posto alle finali in Qatar più tardi quest'anno. In netto contrasto, l'Iraq sono concentrati sul tentativo di raggiungere il terzo posto, una posizione che fornirebbe loro un posto...

Mali vs Guinea Equatoriale: pronostico e possibili formazioni

L'ultimo scontro degli ottavi di finale della Coppa d'Africa vede Mali e Guinea Equatoriale affrontarsi mercoledì 26 gennaio allo stadio Omnisport di Limbe. Il tuono nazionale è in grado di causare alcuni sconvolgimenti dopo la loro impressionante fase a gironi, mentre i maliani cercheranno di fare un...