gp portimao gara moto2 raul fernandez
Raul Fernandez, Moto2, Portuguese MotoGP, 16 April 2021 // SI202104170405 // Usage for editorial use only //

È nata una nuova stella nella classe mediana del motomondiale. Al termine di una gara spettacolare, piena di colpi di scena, Raul Fernandez conquista il GP di Portimao, regolando l’inaspettato Aron Canet. Lo spagnolo di casa Aspar è al suo primo podio stagionale, dopo essere partito dalla decima posizione. In terza posizione finisce Remy Gardner, autore di un gran sorpasso all’ultima curva su un combattivo e veloce Joe Roberts. Marco Bezzecchi è il migliore degli italiani, in sesta posizione. Clamoroso errore di Sam Lowes, che cade alla prima curva del primo giro, dopo essere partito male dalla pole. Xavi Vierge, Hector Garzo, Cameron Beaubier e Marcel Schrotter completano la top ten, in una corsa spettacolare e con molte cadute.


GP Portogallo, qualifiche Moto2: Lowes pole con caduta


GP Portimao, cosa succede nella gara Moto2?

Il primo colpo di scena è la caduta di Lowes, che alla prima curva stacca troppo forte per rimediare ad una partenza mediocre. L’inglese leader del mondiale va in highside, finendo rovinosamente a terra. Bezzecchi approfitta del trambusto per portarsi in testa, guadagnando un secondo e mezzo su un gruppetto composto da Gardner, Raul Fernandez, Canet, Roberts, Vierge e Augusto Fernandez. Il “Bez” ha problemi di ritmo, e si fa rimontare da Canet e Roberts. I due ingaggiano un duello con il coltello tra i denti, tra sorpassi, lunghi e carenate. Alla lunga la spunta Fernandez, che negli ultimi otto giri mostra un ritmo indiavolato. Per farvi un’idea, segna il giro più veloce alla penultima tornata! Raul supera tutti e va a vincere con un secondo di vantaggio. L’ultimo giro è da cardiopalma, con Roberts che passa Canet in curva 11. Aron risponde in curva 13, con Gardner che infila lo statunitense con una spallata in curva 14. Emozioni a non finire sull’Autodromo Internacional do Algarve.

Il GP degli italiani

La gara della Moto2 del GP di Portimao è in chiaroscuro per i piloti italiani. Marco Bezzecchi fa una gara magistrale, concludendo sesto nonostante il zero grip al posteriore. Con lo stop di Lowes guadagna punti pesanti per il mondiale piloti, ora comandato da Gardner. Bene anche Fabio di Giannantonio, 11esimo dopo una qualifica da dimenticare, e Lorenzo Dalla Porta, 12esimo. Con il 14esimo posto, Lorenzo Baldassarri guadagna due punti che fanno morale ad una MV depressa, mentre manca l’obiettivo Tony Arbolino, solo 16esimo. Nicolò Bulega sperona Celestino Vietti in un tentativo maldestro di sorpasso in curva 1. Tra i due si sfiora la rissa, puntualmente evitata dall’intervento dei commissari. Paura per Yari Montella, vittima di un violento highside in curva 14, in cui rimane coinvolto anche Stefano Manzi. Il salernitano è trasportato al centro medico, ma per fortuna sta bene.

Immagine in evidenza di Red Bull Content Pool, per gentile concessione

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20